full screen background image
Search

Calma piatta. Per gli operai Forestali solo apparenze….

Calma piatta. Per gli operai Forestali solo apparenze….

uuuuPassate le feste e dimenticati apparentemente i problemi, ci rituffiamo nelle perenni questioni forestali che dobbiamo rimettere in evidenza. Qualcuno nei piani alti del palazzo forse ha dimenticato che i forestali siciliani devono ancora percepire lo /gli stipendi arretrati. Un punto inunfluente per chi si è abbuffato in queste vacanze natalizie e tante famiglie di lavoratori che hanno dovuto mettere in tavola le briciole…

Seppur oggigiorno il cibo non manca a nessuno, dobbiamo constatare l’ennesima calma piatta dei lavoratori stessi che puntualmente dopo il 7 gennaio di ogni anno, tentano tiepidamente di rimettere in gioco le loro capacità di lotta e/o di arresa su un fattore molto importante come quello del lavoro. Comunque in linea di massima la stragrande maggiornaza si è arresa al fatto di non lottare per i propri diritti e ci si intavolano dei discorsi solo via social, ingiuriando il politico di turno o il sindacato reo di non aver saputo dare ciò che doveva. Convegni,incontri e dibattiti che si mettono in moto pian piano, certo dobbiamo arrivare a Giugno per iniziare a lavorare  quindi, quale miglior modo di attendere il tutto ?

Si inizia l’anno con un sit in di protesta per gli stipendi arretrati, per poi passare al convegno per tentare per l’ennesima volta come fare e come improntare la nuova stagione del comparto (sempre la stessa) che dovrebbe o potrebbe rimettere a nuovo le sorti di tutti i lavoratori. Fiumi di parole buttare al vento e fiumi di speranze per coloro che sperano in un qualcosa migliore ma, come si può migliorare se tutti restiamo a guardare e tutti aspettiamo che il collega di turno prenda il fuoco con le mani altrui ? Un controsenso a cui verrebbe da ridere e giustamente, non si può vinvere la guerra se, non si affronta la battaglia…

Utopia parlare di stabilizzazione a queste condizioni ma almeno sperare in qualche scatto in più come un aumento di giornate. Sperare senza lottare è semplice ma non utile alla realtà, e seppur qualsiasi esponente politico di qualsiasi colore vorrebbe non fare ma , mettere il dito nell’acqua calda sappiamo sin da subito che c’è dietro un altro che gli mette la mano nell’acqua fredda ! Forestali burattini, in mano ad un branco di manipolatori che dirigono e vigilano tranquillamente su una categoria numerosa ma puerile che, dovrebbe come minimo essere presenti in piazza e poi, eventualmente agire di conseguenza. Guardiamo i gilet gialli in Francia, a cui anche le donne sono scese in piazza per protestare, altro che Forestali (uomini e, donne inclusi) !



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *