full screen background image
Search

Figuccia: “Si era definito un programma su su Forestali,Esa,Asu,Consorzi ma….” !

Figuccia: “Si era definito un programma su su Forestali,Esa,Asu,Consorzi ma….” !

“Il blocco del passaggio in Resais da parte dei lavoratori del bacino ex Pip, è un fatto inaccettabile che deve essere superato al più presto.


Dopo anni di lotte, infatti, culminate con la storica legge approvata dal Parlamento siciliano, si era definito un cronoprogramma che prevede tempi e procedure, ovvero la certezza dell’attuazione della normativa”. – A dichiararlo è l’on.Vincenzo Figuccia Deputato Udc all’Ars e leader del Movimento CambiAmo la Sicilia -. “Auspico e mi batterò affinché si possa trovare una soluzione che, riporti sui binari giusti la vertenza garantendo un futuro a queste famiglie.Dopo quasi un ventennio – prosegue Figuccia – è legittimo dare certezze a degli operatori che con la loro attività costituiscono le fondamenta di Enti, ospedali, scuole, nel territorio della città di Palermo e della sua provincia, considerando che molti degli operatori lavorano in diversi comuni”.”È inaccettabile questo continuo rimpallo. La legge c’è e non si capisce perché non se ne debba dare attuazione. Se alla vertenza degli Ex Pip si aggiunge anche il torpore  e l’assenza di azioni in favore dei dipendenti dell’Esa, dei Forestali, dei Consorzi di bonifica, degli Asu e di tutte le fasce deboli che vivono nel bacino dell’incertezza, ecco che si comprende come l’attività di questo Governo – conclude il deputato – sia assolutamente al palo.Il Governo batta un colpo se vuole restare dalla parte della gente e trovi in fretta le soluzioni tecnicamente praticabili”.



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *