full screen background image
Search

Occupazione dei laureati Italia (del sud) fanalino di coda in Europa

Occupazione dei laureati Italia (del sud) fanalino di coda in Europa

Il 29,1% in Calabria, dato più basso a livello europeo, il 30,1% in Sicilia, il 35,9% in Basilicata. Si tratta della percentuale di laureati che, entro tre anni dal conseguimento del titolo di studio, ha trovato un’occupazione. Il dato fa riferimento al 2018 ed arriva da Eurostat. E pone l’Italia come fanalino di coda nella classifica europea dell’occupazione dei laureati.

La situazione, come si può vedere dalla mappa, è decisamente migliore nel nord Europa. Addirittura ci sono due regioni del Regno Unito, Tees Valley and Durham e East Yorkshire and Northern Lincolnshire, nelle quali il 100% dei laureati è riuscito a trovare lavoro entro tre anni dalla discussione della tesi. E del resto per chi esce dalle università europee l’ingresso nel mercato del lavoro non appare così complesso: in media l’83,3% trova un lavoro entro tre anni dalla conclusione del percorso di studio. Fa eccezione l’Europa del sud, Italia compresa. La questione non riguarda solo il Mezzogiorno: nel nostro Paese non c’è nessuna regione in cui la percentuale di laureati occupati entro tre anni dalla fine del percorso di studi sia superiore alla media europea.



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *