full screen background image
Search

15.000 euro per dare fiato e fiducia alle Squadre Anti Incendi Boschivi del Monviso: 10.000 arrivano dal CSV Solidale

Grazie al Progetto “Volontariato del Monviso 2013”. Serviranno per gli acquisti di materiali e logistica delle Squadre Anti Incendi Boschivi di Bagnolo Piemonte, Crissolo-Oncino-Ostana, Gambasca, Martiniana Po, Paesana, Rifreddo, Sanfront, Valle Bronda

Presso la sede di Paesana del Bacino Imbrifero Montano del Po, si è svolta una riunione operativa per impostare la attuazione del Progetto “Volontariato del Monviso 2013” che prevede una cospicua serie di interventi di protezione civile, per un importo complessivo di 15mila euro per gli acquisti di materiali e logistica – attuati dalle  Squadre Anti Incendi Boschivi di Bagnolo Piemonte, Crissolo-Oncino-Ostana, Gambasca, Martiniana Po, Paesana, Rifreddo,

Sanfront, Valle Bronda – nei Comuni partecipanti all’iniziativa, vale a
dire Bagnolo Piemonte, Brondello, Crissolo, Gambasca, Martiniana Po, Oncino, Ostana, Paesana, Pagno, Rifreddo e Sanfront.

Il CSV Società Solidale di Cuneo ha infatti ammesso a finanziamento la proposta progettuale “Volontariato del Monviso 2013” avanzata – in qualità di capofila – dalla Squadra Aib di Paesana, riconoscendo come partner il Consorzio BIM del Po che ne ha coordinato la predisposizione, anche in virtù della convenzione sottoscritta a suo tempo con le Squadre Aib. Il sostegno finanziario riconosciuto dal Centro Servizi del Volontariato Società Solidale ammonta a 10mila euro. Una somma che, in un contesto di profonda crisi e marcate ristrettezze economiche anche per i Comuni, consente di mantenere vivo ed operativo con interventi concreti il sistema sovracomunale di protezione civile – antincendi boschivi da tempo operante in Valle, al quale il Bim del Po ha da sempre offerto il proprio convinto supporto, rafforzatosi negli ultimi anni a seguito del venir meno del ruolo prima svolto dalla Comunità Montana. I Comuni aderenti partecipano al progetto con la quota “simbolica” di euro 200 ciascuno.
Il contributo sarà integrato dai 3mila euro messi a disposizione dal Bacino Imbrifero Montano del Po e permetterà sia l’attuazione sul territorio di preziosi interventi di carattere preventivo, indispensabili per contenere le conseguenze degli eventi calamitosi, che il rafforzamento delle locali squadre AIB in un momento di difficoltà economica. Il progetto di quest’anno permette di dare continuità ad un importante sostegno logistico ed economico ai comuni facenti parte del Consorzio Bim del Po dotati di locale squadra Aib, dopo che l’iniziativa dello scorso anno aveva permesso la realizzazione di lavori ed opere di prevenzione con un risparmio per i Comuni di oltre 40mila euro di sola manodopera.
Nei prossimi giorni saranno resi noti gli interventi realizzati nei vari comuni, che sono in corso di organizzazione sotto la regia della Squadra AIB di Paesana.
Vetrina Ricami
Vetrina Ricami


Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *