full screen background image
Search

Crocetta nelle prossime ore potrebbe ufficializzare il ritiro della sua candidatura

Crocetta nelle prossime ore potrebbe ufficializzare il ritiro della sua candidatura

Si rafforza la candidatura di Fabrizio Micari alla presidenza della Regione Siciliana dopo il vertice al Nazareno di questo pomeriggio a cui hanno partecipato i vertici del Pd, Renzi in testa, e il presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta.

Il governatore uscente nelle prossime ore potrebbe ufficializzare il ritiro della sua candidatura, proprio in favore di Micari.

A parlare dopo la riunione romana e’ lo stesso Crocetta, annunciando una breve pausa di riflessione. Diciotto ore, dice, “per incontrare i miei” e discutere insieme a loro. E afferma di essere pronto a presentare le liste del Megafono in Sicilia.

La formalizzazione della candidatura del rettore di Palermo sembra dunque ormai solo un dettaglio, come traspare anche dalle parole del responsabile dell’organizzazione regionale del Pd siciliano Antonio Rubino che loda il “lavoro unitario fatto” da Matteo Renzi e Crocetta.

Domani a Palermo si terrà la direzione regionale del Partito:  “formalizzeremo il percorso che intraprenderemo per le prossime elezioni del 5 novembre – dice Rubino -. Al nostro segretario regionale, Fausto Raciti, va il plauso per il lavoro di cucitura che sta facendo. La serieta’, l’umiltà e la sobrietà con le quali ha lavorato in queste ore ci consegneranno un quadro che azzera ogni forma di pessimismo e che ci metteranno in seria competizione per la vittoria”.

“Crocetta non farà mancare il suo contributo alla coalizione e al partito, confidando che possa esercitare un ruolo importante nel Pd non solo in Sicilia ma anche a livello nazionale”, sottolinea il deputato del Partito democratico Michele Anzaldi.

“La decisione di convergere e di costruire una coalizione forte, ci fa superare le incertezze della vigilia e conferma l’utilita’ dell’iniziativa portata avanti un questi giorni”, dice l’assessore regionale all’Agricoltura Antonello Cracolici. “Adesso abbiamo le carte in regola per sostenere insieme una candidatura di altissimo livello alla presidenza della Regione e scongiurare il rischio di consegnare la Sicilia ai populismi rappresentati dal Movimento 5 stelle e dal centrodestra a trazione fascista”.

Insanabile resta invece la distanza da Mdp e Sinistra Italiana. Oggi anche l’editore Ottavio Navarra e i Verdi hanno annunciato il loro sostegno a Claudio Fava.

Esulta Pippo Civati, leader di Possibile: “L’intesa in Sicilia e’ un primo importante passo verso una sinistra unita, alternativa, con una proposta politica forte anche sul piano nazionale”.

“Non ho cercato io questa candidatura – dice Fava -. Non mi sono proposto. Me l’hanno chiesto sulla soglia di un bivio. Accettare di essere gli inutili ascari nella coalizione con Alfano, oppure andare da soli, provando a cercare un voto largo, vasto, libero e d’opinione: tutto, tranne che di testimonianza. Avrei potuto rifiutare, per molte buone ragioni di convenienza personale e politica. Per evitare gli sfotto’, i risentimenti, le analisi del sangue, le preoccupazioni. E invece non mi tiro indietro”.

italpress



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *