full screen background image
Search

La Corea del nord scopre la diplomazia del sorriso

La Corea del nord scopre la diplomazia del sorriso

Più dei missili è la diplomazia, l’arma che potrebbe portare soddisfazioni alla Corea del nord. Ha avuto successo il lavoro compiuto dalla delegazione di Pyongyang alle olimpiadi invernali.

E come se non bastasse quest’iniziativa ha sancito l’ascesa di Kim Yo Yong, sorella del dittatore nordcoreano Kim Yong Un. Sorriso da sfinge e modi calmi, oltre a un’avvenenza sconosciuta al fratello, la sorella minore del presidente, è riuscita a usare i giochi olimpici invernali per riaprire un canale di dialogo con Seul, e soprattutto con i suoi allleati a Washington. Obiettivo lenire le sanzioni che mettono in difficoltà il paese.

Ufficialmente Yo-jong è vicedirettrice del Dipartimento per la propaganda e l’agitazione del Partito dei lavoratori. Il suo compito è assicurarsi che il fratello venga sempre rappresentato come un leader sicuro e forte, ma è riuscita a ritagliarsi un ruolo finora sconosciuto alle donne della famiglia. Una carriera non senza rischi visto che il fratello mal tollera chi possa metterlo in ombra. Comunque la sua missione è stata, a detta di tutti gli osservatori, un successo. Resta da vedere se a causa di questo, adesso, verrà punita al rientro in patria.



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *