full screen background image
Search

Incendi negli Stati Uniti. C’è sempre la California !

Incendi negli Stati Uniti. C’è sempre la California !

I roghi sono divampati in Alaska, New Mexico, Colorado, Nevada, Arizona, ma non solo. Per le autorità uno dei fattori che ha contribuito al proliferare dei focolai è l’ondata di caldo che ha colpito il Paese in questi giorni

Negli Stati Uniti occidentali sono divampati decine di incendi che hanno costretto migliaia di persone ad evacuare le proprie case. In uno dei roghi, vicino al confine tra la California e l’Oregon, una persona ha perso la vita. Secondo le autorità tra i fattori che avrebbero contribuito al proliferare degli incendi ci sarebbe l’ondata di caldo che ha colpito il Paese in questi giorni. Il termometro, infatti, è arrivato a segnare oltre i 40 gradi in diverse località come Palm Springs, due ore a est di Los Angeles, e Phoenix, in Arizona.

Dall’Arizona all’Alaska

Al momento si contano circa 60 roghi in 13 diversi Stati, che hanno distrutto 823mila ettari di terreno. A questi si aggiungono una ventina di incendi in Alaska, sette in New Mexico, quattro in California, otto in Colorado e diversi in Nevada, Arizona e nel sud del Paese. Nello specifico, in California, una persona è deceduta nella contea di Siskiyou e sono state necessarie diverse evacuazioni nella regione vinicola della Napa Valley e nel sud dello Stato, vicino a San Diego. A causa del “rischio estremo” che corrono persone e proprietà, minacciate dalle fiamme, il governatore dello Stato, Jerry Brown, ha dichiarato lo stato d’emergenza.

Incendio vasto tre volte San Francisco

Le contee di Napa e Yolo, nel Nord della California, sono state colpite da un violento incendio che, secondo le autorità, ha raggiunto un’estensione pari a tre volte la città di San Francisco. Per domare le fiamme, ancora non del tutto sotto controllo, sono stati necessari 3.475 vigili del fuoco. Nel frattempo, il portavoce del California Department of Forestry and Fire Protection, Anthony Brown, ha confermato che, essendo oltre mille le strutture a rischio, è stato ordinato di evacuare almeno 2.500 persone nelle due contee.



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *