full screen background image
Search

Amazon distrugge più posti di lavoro di quanti ne crea?

Amazon distrugge più posti di lavoro di quanti ne crea?

Quindi il numero di posti di lavoro creati da Amazon non saranno sufficienti a coprire le perdite nel resto del settore, tra concorrenti e piccoli negozi che non avranno più giro d’affari.

​Amazon inoltre ha già aggiunto 55.000 robot quest’anno e il suo tasso di crescita per numero di robot impiegati starebbe secondo Qz.com accelerando. “La società ha dichiarato di avere 45.000 robot alla fine del 2016, ha aggiunto 35.000 robot entro la fine del primo semestre del 2017 e altri 20.000 nel terzo trimestre. Ne abbiamo ipotizzati altri 20.000 nel quarto trimestre per un totale di 75.000 nuovi robot nel 2017”. A beneficiare della crescita di Amazon quindi sembrano sopratutto loro, i robot.

Anche se è difficile dimostrare una relazione di causa-effetto tra posti di lavoro creati e cancellati con i robot, “non è difficile vedere la correlazione tra un declino di 24.000 dipendenti umani e un aumento di 75.000 dipendenti robotici”. Il crescente esercito di robot di Amazon può sembrare utile per le casse dell’azienda, conclude Qz.com, ma è anche molto efficace nel porre fine ai dipendenti del retail.



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *