full screen background image
Search

ANTIBRACCONAGGIO: DENUNCE E SEQUESTRI NEL FOGGIANO, LA FORESTALE A TUTELA DELL’AVIFAUNA

ANTIBRACCONAGGIO: DENUNCE E SEQUESTRI NEL FOGGIANO, LA FORESTALE A TUTELA DELL’AVIFAUNA

(AGENPARL) –  Roma, 3 feb – Quattordici persone denunciate, il sequestro di decine di fucili, centinaia di cartucce e circa 40 esemplari abbattuti di avifauna appartenenti a specie protette; sanzioni amministrative per oltre cinquemila euro. Questo il bilancio di una capillare attività antibracconaggio condotta nel foggiano dal personale del Nucleo Operativo Antibracconaggio (NOA) del Corpo forestale dello Stato, unitamente ai Forestali provenienti da varie province del Sud Italia.

Le operazioni, iniziate lo scorso 24 gennaio e concluse alla fine del mese, hanno  interessato diverse zone di vari comuni della provincia di Foggia particolarmente colpiti da attività venatorie illegali riguardanti l’avifauna migratoria, soprattutto le specie protette.

Molteplici sono i reati contestati, dall’utilizzo di strumenti vietati come i richiami acustici a funzionamento elettromagnetico o fucili con alterazioni tecniche tali da conseguire una maggiore potenza di fuoco, all’abbattimento di specie protette (germani reali, fringuelli, tordi e merli) o all’esercizio della caccia in assenza di regolare licenza di porto d’armi.



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *