full screen background image
Search

AvioNews: Incendi, diminuiti grazie alla sorveglianza fatta con gli elicotteri

AvioNews: Incendi, diminuiti grazie alla sorveglianza fatta con gli elicotteri

Secondo il sottosegretario alla Presidenza della Regione Abruzzo Mario Mazzocca l’ottimo risultato raggiunto per quanto riguarda gli incendi nella Regione è stato dovuto a due fattori chiave: “La stagione estiva non torrida e la strutturazione perfetta del sistema regionale antincendio”. Su questo secondo punto è ha sottolineato come dal 1 gennaio al 15 settembre nessun incendio ha superato le 24 ore di vita, dati resi possibili dalle “attività sinergiche tra Vigili del Fuoco, Carabinieri forestali e Protezione civile, che hanno affinato le procedure di intervento sia per lo spegnimento che per la sorveglianza del territorio”.

Discorso simile può essere fatto anche per la Regione Sicilia, dove l’ultima estate può essere considerata positiva per quanto riguarda la lotta antincendio dal momento che -come ha ricordato ieri Musumeci– sono stati evitati “episodi simili a quelli del 2017 che aveva recato danni economici importanti al territorio”. Ciò che è cambiato è stato l’utilizzo degli aerei, ma soprattutto degli elicotteri i quali erano quasi costantemente in volo per intercettare e per segnalare eventuali fiamme permettendo “alla squadra più vicina di intervenire in tempi celere per impedire il dilagare dell’incendio”. Per far questo è servito utilizzare 4 elicotteri delle forze armate (di stanza agli aeroporti di Trapani-Birgi, Sigonella, Maristaeli-Catania e Boccadifalco) e 6 in contratto di servizio con privati, che si sono aggiunti alle ulteriori 15 squadre di Vigili del Fuoco distribuite su scala regionale (insieme a 2 aerei Canadair a Trapani). Dimostrazione che un pizzico di fortuna -vista l’estate non torrida- e un’ottima programmazione possono portare a limitare l’impatto e i danni degli incendi.



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *