full screen background image
Search

Basilicata, i Lavoratori Forestali completeranno le giornate previste !

Basilicata, i Lavoratori Forestali completeranno le giornate previste !

Ripartiranno domani i cantieri forestali riguardanti le platee che effettuano 131 giornate Cau (ossia contributive), grazie all’intesa raggiunta dalla Regione Basilicata con i sindacati nell’incontro della settimana scorsa. Lo ha confermato l’assessore regionale all’Agricoltura, Luca Braia, precisando che entro il 27 novembre «saranno completate le istruttorie dei progetti a valere sulla misura 8.5 del Psr Basilicata 2014-20, utili a recuperare le finanze necessarie per rispettare l’impegno del completamento delle giornate lavorative effettuate in pari numero alla annualità 2016, per tutte le platee degli addetti forestali».

Insomma, la novità è che via Anzio si impegna a garantire il completamento delle giornate lavorative: il primo passo è l’annuncio della riapertura di tutti i cantieri in sospensione tecnica da qualche giorno, «grazie – ha altresì aggiunto Braia – al lavoro del dirigente e dei funzionari dell’Ufficio Foreste e alla disponibilità dell’Ufficio della Presidenza. Il tutto a valle degli incontri di concertazione all’insegna della responsabilità collettiva con le organizzazioni sindacali Fai, Flai e Uila e il dirigente generale del dipartimento presidenza della Giunta della Regione, Vito Marsico, considerati i tempi tecnici necessari per la definizione delle istruttorie a valere sui bandi dei fondi Psr legati alla misura 8».

A conti fatti, Braia non ha mancato di sottolineare: «Manteniamo l’impegno assunto di garantire il completamento delle giornate lavorative previste a tutte le platee degli addetti forestali». Va ricordato che nella riunione della Giunta regionale del 3 novembre scorso, sono state approvate le delibere per il trasferimento ai Consorzi di Bonifica di 2.3 milioni di euro sul progetto Vie Blu, secondo stralcio, e circa 283mila euro alle aree programma Marmo Platano-Melandro e Metapontino-Collina Materana per la «continuità delle attività relative agli operai cosiddetti centocinquantunisti». Sullo sfondo, infine, l’impegno a «proseguire e condividere la proposta di nuova governance della forestazione a partire dall’annualità 2018».



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *