full screen background image
Search

Bracconiere di cinghiali, denunciato dalla Forestale a Rionero Sannitico (IS)

Bracconiere di cinghiali, denunciato dalla Forestale a Rionero Sannitico (IS)

Un giovane 28enne residente ad Isernia trovato in possesso, in territorio di Rionero Sannitico, di munizioni idonee alla caccia al cinghiale in un momento dell’anno in cui è assolutamente vietata

RIONERO SANNITICO. Si rivelano puntualmente ‘proficui’ i costanti controlli antibracconaggio messi in atto dal ‘Corpo forestale dello Stato’. Come già avvenuto altre volte in passato, a seguito di ripetuti e capillari ispezioni nel territorio isernino, sono emerse nuove violazioni delle leggi in materia ambientale. Nel caso specifico, negli ultimi giorni precedenti la chiusura della stagione venatoria (ufficialmente conclusa col mese di gennaio), la forestale ha rafforzato i controlli volti in particolare a “Contrastare i malintenzionati che volessero effettuare prelievi ormai non più consentiti”, come si legge in una nota diffusa dal corpo. E proprio grazie ai programmati servizi antibracconaggio della Forestale, una pattuglia del comando stazione di Forlì del Sannio, ha sorpreso in località ‘Castiglione’ nel comune di Rionero Sannitico un 28enne isernino intento ad esercitare l’attività venatoria. Il giovane è stato trovato in possesso di munizionamento adatto per i cinghiali, in un periodo in cui la caccia a questi ungulati è tassativamente proibita. Per questa violazione di legge, avente rilevanza penale, l’uomo è stato deferito all’autorità giudiziaria. Purtroppo, evidenziano i tutori dell’ambiente, “Questi episodi contribuiscono ad innalzare ancor più l’attenzione sul bracconaggio, praticato in modi diversi in molte zone del territorio provinciale, nel pieno della stagione venatoria, in un momento estremamente delicato e talvolta conflittuale del rapporto uomo­fauna selvatica”. Anche per questo, ribadiscono gli uomini della Forestale “Continueranno anche a ridosso della chiusura della stagione venatoria i nostri controlli per tutelare il patrimonio faunistico e boschivo del territorio”.



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *