full screen background image
Search

Crescita del tessuto sociale ed economico della Sicilia e dei Siciliani. Il Sinalp incontra Di Mauro

Crescita del tessuto sociale ed economico della Sicilia e dei Siciliani. Il Sinalp incontra Di Mauro

Il Sinalp Sicilia rappresentato dal Segretario Regionale Dr. Andrea Monteleone e dai componenti della Direzione Regionale, Franco Lipari, Cetty Moscatt, Gloria Tuttolomondo e Angela Aiello, oggi è stato ricevuto dal Vice Presidente del Parlamento Siciliano, On Roberto Di Mauro, con il quale si è confrontato su alcune tematiche che attualmente risultano essere di interesse prioritario per la difesa e la crescita del tessuto sociale ed economico della Sicilia e dei Siciliani.

Con l’occasione si è discusso della volontà dell’attuale Governo di voler accorpare alcuni enti pubblici regionali come l’Istituto Incremento Ippico di Catania con l’Istituto Sperimentale Zootecnico Siciliano di Palermo, iniziativa lodevole in via teorica ma che potrebbe, nel caso la sua esecuzione risultasse errata o malcoordinata, creare una crisi economica tra i dipendenti interessati con ritardi più o meno impegnativi nella normare erogazione degli stipendi; realizzando di fatto solo la distruzione di due enti che potrebbero invece essere il fiore all’occhiello della Regione Siciliana per la loro peculiarità intrinseca visto che la Sicilia in termini di flora e fauna autoctona è al primo posto rispetto a tutto il resto dell’Italia.

Altro argomento trattato con il Vice Presidente On. Di Mauro è stato il futuro del Consorzio Autostrade Siciliane CAS e sulla necessaria ed improrogabile riforma dell’Ente. Il Dirigente Sindacale Dr. Franco Lipari ha ribadito la necessità di rafforzare il Consorzio affinchè possa gestire al meglio la rete autostradale siciliana senza dover “regalare” questo importante asset all’ANAS, tentativo fortunatamente fallito del precedente Governo Crocetta che ha visto il Sinalp in prima linea nel difendere il Consorzio ed i suoi dipendenti.

La collega Cetty Moscatt ha evidenziato la necessità di lavorare ad una vera riforma del commercio in Sicilia affinchè il suo tessuto commerciale non scompaia a vantaggio delle grandi catene commerciali e delle multinazionali di settore che stanno fagocitando il nostro sistema economico causando un lento drenaggio di risorse ed imposte dalla Sicilia verso l’estero o altre parti d’Italia; ed a causa di questo trend  si assiste ad una forte emigrazione di giovani siciliani qualificati costretti ad emigrare verso altri territori e nazioni in grado di assicurare loro un futuro economico e sociale migliore.

La Dirigente sindacale Gloria Tuttolomondo ha invitato il Vice Presidente a lavorare, anche in sinergia con il Sinalp, affinchè si possano trovare le giuste soluzioni all’emorragia di cittadini che negli ultimi anni sono andati via dalla nostra isola.

In circa 10 anni la Sicilia ha perso quasi un milione di persone e di questo passo se non si inverte l’attuale trend negativo avremmo più unità abitative che nuclei familiari causando la morte “per asfissia” del mercato immobiliare che è sempre risultato il traino di tutto il sistema economico Siciliano.

Per promuovere la ripresa del circuito del commercio locale il Dirigente Franco Lipari propone al Vice Presidente di introdurre sul territorio siciliano l’applicazione della cedolare secca agevolata anche ai contratti di locazione di unità immobiliari commerciali per tutte quelle imprese che hanno sede legale sul territorio siciliano.

Questa semplice azione innescherebbe una ripresa del mercato delle locazioni commerciali e cosa ancora più importante incentiverebbe il trasferimento delle sedi legali delle aziende da altre regioni verso la nostra Regione con l’ulteriore conseguenza di pagare le tasse alla Sicilia e non ad altre regioni.

Si è parlato del comparto formazione professionale verso il quale il Sinalp ha sempre dedicato tutte le sue forze affinchè non siano i lavoratori a pagare per le colpe degli altri e del comparto dei lavoratori  forestali che continuano a subire vergognosi attacchi dai massmedia come se fossero l’origine di tutti i mali della Sicilia.

Infine il Segretario Andrea Monteleone ha anche evidenziato la necessità di riformare il comparto “multiservizi” specialmente nella parte del cambio appalto e nel trasferimento dei lavoratori dall’azienda uscente verso l’azienda aggiudicatrice del nuovo appalto; ultimi casi, il comparto dei fonici e trascrittori dei tribunali e gli appalti per le pulizie degli uffici degli enti pubblici affinchè i lavoratori non siano solo merce di scambio e strumento di ricatto contrattuale.

Il Vice Presidente On. Di Mauro ha dichiarato di dare massima attenzione ai problemi sollevati dal Sinalp ritenendoli prioritari per il futuro dell’Isola.

 

La Segreteria Regionale Sinalp Sicilia

Dr. Andrea Monteleone



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *