full screen background image
Search

Forestali, tempo di cambiamenti

 l Corpo Forestale della nostra regione sta per entrare in un periodo di grandi cambiamenti. Ad annunciarlo, il vice governatore Bolzonello, delegato alle risorse rurali e politiche forestali, che nella splendida cornice naturale di parco Coronini, per la festa di San Gualberto patrono del Corpo, ha invitato i nostri forestali a serrare i ranghi ed evitare divisioni interne anche e soprattutto in vista dell’imminente riassetto che toccherà l’intero settore delle attività produttive e delle risorse rurali. Ma il ritrovo annuale del Corpo è stato l’occasione per redigere un bilancio delle attività svolte durante l’anno scorso, che su queste pagine abbiamo in parte anticipato già alcuni giorni fa. Attività che si sono concentrate prevalentemente attorno al monitoraggio contro gli incendi boschivi, richiedendo

quasi quattro mila ore di lavoro, e che negli ultimi anni sono in continuo aumento. Ma ai forestali, che contano a oggi circa 250 membri, smistati nelle 26 stazioni locali di controllo e nelle quattro strutture speciali, è richiesta una sempre maggiore presenza anche sulle nostre montagne, con cinquecento interventi di soccorso sulle pista da sci e altrettante tra scuole e incontri pubblici sull’educazione al rispetto dell’ambiente. Perché prevenire, si sa, è sempre meglio che curare.

Vetrina Ricami
Vetrina Ricami


Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *