full screen background image
Search

Forti preoccupazioni per i Forestali del Calatino !

Forti preoccupazioni per i Forestali del Calatino !

Diventa sempre più pesante l’aria fra i lavoratori forestali del Calatino (oltre 1200), fortemente preoccupati per la piega che sta prendendo la situazione e per il prospettarsi di un futuro nebuloso.
Mentre oggi si svolge a Palermo, su iniziativa di Fai – Cisl, Flai – Cgil e Uila – Uil, un’iniziativa unitaria che interessa anche forestazione, consorzi di bonifica ed Esa (Ente sviluppo agricolo) e sono in corso, nei vari centri del Calatino, assemblee della Flai per illustrare la piattaforma sindacale unitaria di riforma del settore forestale (i sindacati sono critici nei confronti del Governo della Regione), il Sifus sferra un attacco frontale: «Se il Governo Crocetta non dovesse rivedere la sua posizione sullo smantellamento del comparto forestale – afferma il segretario generale Sifus Maurizio Grosso – il mese di aprile sarà caratterizzato dai blocchi stradali in tutta la Sicilia che in maniera autonoma e spontanea organizzeranno iforestali. A prescindere da quella che sarà la proposta di legge definitiva sul comparto forestale che il Governo presenterà alla Commissione Bilancio dell’ Ars, il dato lo abbiamo tratto da quelle precedenti. Infatti, gli eventuali prepensionamenti smantelleranno il comparto, mentre i tagli alle risorse lo faranno dal punto di vista occupazionale, della salvaguardia del patrimonio boschivo e della difesa degli incendi. Chiediamo di accogliere il ddl 104 che consentirebbe di reperire risorse economiche da altri canali di finanziamento, garantire i livelli occupazionali esistenti e addirittura, stabilizzare tutti i lavoratori».

 

lasicilia



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *