full screen background image
Search

Graduatoria forestali Basilicata, Cifarelli: ritardo inaccettabile !

Graduatoria forestali Basilicata, Cifarelli: ritardo inaccettabile !

Il consigliere regionale del Partito democratico ha presentato insieme con i consiglieri Polese, Pittella, Braia e Trerotola, una interrogazione relativa alla graduatoria del bando lavoratori ex mobilità per assunzione in attività idraulico-forestali

(ACR) – “Quali sono le motivazioni della non approvazione dell’elenco dei beneficiari relativi all’Avviso pubblico per la selezione dei lavoratori fuoriusciti dalle platee della mobilità ordinaria e in deroga per l’inserimento in attività idraulico – forestali? L’avviso fu approvato dalla passata Giunta regionale e prevedeva la presentazione delle domande entro il primo aprile 2019 ed ha visto la partecipazione di 683 cittadini”.

Questo il contenuto della interrogazione al presidente della Giunta regionale, Vito Bardi, presentata dal capogruppo regionale del Partito democratico, Roberto Cifarelli, e dai consiglieri regionali Polese, Pittella, Braia e Trerotola.

“Ad oggi è inspiegabile come, ad oltre un mese e mezzo dalla scadenza prevista dall’articolo 5 dell’avviso pubblico – sostiene Cifarelli – la graduatoria degli aventi diritto tarda ad essere approvata e, quindi, resa pubblica, dal momento che i lavoratori già selezionati lo scorso anno hanno ripreso le attività con il Consorzio di Bonifica già da alcuni giorni. Questo ritardo va a danno dei lavoratori e delle lavoratrici che rischiano di non realizzare le 102 giornate lavorative previste per l’anno 2019”.

“In questo modo si vanifica il lungo e virtuoso percorso intrapreso negli anni scorsi con le organizzazioni sindacali, unico in Italia – continua Cifarelli – al fine di garantire dignità e lavoro a quei cittadini lucani fuoriusciti dai processi produttivi ed alle loro famiglie. Ci sono persone che attendono di rientrare nel mondo del lavoro ai quali va data una risposta chiara e definitiva. Per questo – conclude – chiediamo al presidente Bardi di spiegare ai lucani il perché di un ritardo così clamoroso e, soprattutto, chiediamo maggiore attenzione verso le persone in difficoltà”.



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *