full screen background image
Search

Evitano la sanzione durante battuta di caccia. Guardie Forestali sprovvisti di prontuario.

Evitano la sanzione durante battuta di caccia. Guardie Forestali sprovvisti di prontuario.

La vicenda ha del paradossale e la racconta in un comunicato il Segretario Nazionale del Partito Animalista Europeo, Enrico Rizzi. Agenti della guardia forestale non hanno potuto sanzionare alcune persone impegnate nei pressi della diga Baiata, in territorio di Trapani, lungo la via Salemi, in una battuta di caccia quando, invece, l’attività venatoria in questi giorni di “pre-apertura” è consentita solo con la “posta fissa”. Circostanza denunciata al Corpo forestale da Rizzi. Gli agenti intervenuti venivano da Palermo e oltre a mostrare di «non conoscere bene il territorio», sostiene Rizzi, non hanno sanzionato i cacciatori perché sprovvisti del relativo «prontuario sulla caccia» per visualizzare le relative sanzioni amministrative/penali da applicare e di non avere neanche il relativo «blocchetto» per applicare le sanzioni. «L’intervento degli agenti si è rivelato quindi del tutto inutile»commenta il leader animalista, Enrico Rizzi, che ha tentato di contattare anche via wathaspp, ma senza esito, il presidente della Regione. I termini della vicenda, paradossale sono stati oggetto, da parte del segretario del PAE, alla Prefettura di Trapani. «Mi chiedo – afferma Rizzi in una nota – dove sia il personale di Trapani che in passato ha dato ottimi risultati e mi chiedo anche perché la caserma di Erice sia totalmente chiusa, facendo arrivare uomini da Palermo che giustamente non conoscono il territorio. È come se si mandassero poliziotti e carabinieri in giro senza pistola e manette».



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *