full screen background image
Search

Il sindaco di Vallata: ‘Beffa ai danni dei forestali dell’Ufita’

Il sindaco di Vallata: ‘Beffa ai danni dei forestali dell’Ufita’

“La beffa ai danni degli operai forestali OTD si sta consumando? Con la pubblicazione sull’albo pretorio della Comunità Montana Ufita delle delibere nr. 181 e 183, l’Ente guidato da Famiglietti ha scelto la via dei possibili contenziosi con gli operai a tempo determinato assunti nel 2010. Alcuni di loro potranno rimanere esclusi a seguito della procedura di assunzione prescelta per l’anno 2015 con tali delibere”. Inizia così la nota del sindaco di Vallata, Giuseppe Leone, che continua la polemica contro l’attuale gestione della comunità montana dell’Ufita.

“La Giunta esecutiva della Comunità Montana Ufita – aggiunge Leone – ha infatti stabilito che per le assunzioni dei lavoratori per gli interventi di bonifica 2015, si farà ricorso ai centri per l’impiego di Grottaminarda ed Ariano Irpino e non alla chiamata diretta degli operai storici assunti nel 2010, come decisamente auspicato dal Sindaco di Vallata nei giorni scorsi. Come se in un attimo gli OTD storici fossero stati scaricati dall’Ente guidato da Famiglietti. Che significa? In primo luogo non sarà garantita la riassunzione di tutti i lavoratori già alle dipendenze dell’Ente Montano che nel corso dell’anno 2014 sono scesi in piazza per rivendicare il proprio diritto al lavoro ed in secondo luogo, le giornate utili per il 2015 verranno ridotte drasticamente”.

“L’Ente non avrebbe impiegato questi lavoratori nel 2014 a causa di problemi economici derivanti da ritardi nei trasferimenti dalla Regione a differenza delle Comunità Montane confinanti che nel 2014 hanno regolarmente fatto svolgere giornate lavorative agli operai idraulico forestali nonostante i medesimi problemi di trasferimenti dalla Regione”, continua la nota.

“In aggiunta a ciò viene certificata la beffa nei confronti dei nostri lavoratori che a causa delle scelte sbagliate della politica e degli altri attori istituzionali effettuate nel corso del 2014, avrebbero già perduto il requisito della storicità che negli Enti montani vicini consente invece l’assunzione per chiamata diretta.
Per effetto di questa scellerata situazione gli OTD ufitani quest’anno rischiano di perdere il posto vedendosi scavalcare dai soggetti che non solo non sono già stati dipendenti della C.M. Ufita ma che risiedono anche in comuni che non fanno parte della Comunità Montana stessa.
Questa è la conseguenza della delibera di Giunta n.183/2015.
Già, anche per gli operai di comuni non facenti parte dell’Ente Montano sarà possibile fare istanza di assunzione per la campagna di bonifica 2015.
Oggi dobbiamo dire dunque ai nostri forestali che per cause non a loro riconducibili, nell’anno 2014 non hanno potuto lavorare e che ciò, quest’anno, costituisce il motivo per cui qualcuno di loro potrà essere escluso.
È surrealistico, al contrario dei contenziosi alla porte che appaiano estremamente realistici.
Questa amministrazione montana ha già pesantemente influito nei confronti dei lavoratori forestali a tempo determinato ed è ora che la politica si assuma le proprie responsabilità, quanto meno facendo chiarezza sui reali obiettivi che si intendono perseguire.
L’operato sinora svolto da questa Giunta ci consegna la chiara volontà di non voler tutelare queste famiglie.
Famiglietti trincerandosi dietro le pieghe interpretative delle norme ha aperto la via a nuove assunzioni presso la Comunità Montana laddove altri, sfruttando gli stessi dubbi, avrebbero scelto di garantire i lavoratori già impiegati. Sarà voluto?”

Giuseppe Leone, sindaco di Vallata, “invita i Sindaci della minoranza dell’Ente Montano e quelli di maggioranza scontenti per quanto sta avvenendo, a fare fronte comune per disarcionare questa Giunta che già troppe scelte sbagliate ha fatto e sta continuando a fare”.



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *