full screen background image
Search

In Mozambico la riforma del settore forestale ottiene 50mln di dollari dalla Banca Mondiale

In Mozambico la riforma del settore forestale ottiene 50mln di dollari dalla Banca Mondiale

In base ad un accordo concluso a Parigi, la Banca Mondiale concedera’ 50 milioni di USD al Mozambico per aiutare il paese nella sua riforma del settore forestale. L’accordo firmato dal ministro del Territorio, delle foreste e dello sviluppo rurale del Mozambico, Celso Correia e dal direttore della World Bank Climate Change, John Roome,

ha lo scopo di finanziare le attivita’ che il governo attuera’ nel 2016 mirate a promuovere un profondo cambiamento nella gestione delle risorse forestali.
La riforma che il Ministero del Territorio, delle foreste e dello sviluppo rurale ha predisposto, costerà circa 85 milioni di USD, con il contributo garantito della Banca mondiale di 50 milioni di USD pagabili immediatamente.
Le riforme sono state presentate una quindicina di giorni fa a Maputo e prevedono condizioni più restrittive per il rilascio delle licenze di esercizio, e l’immediata sospensione delle esportazioni di tronchi grezzi per incentivare la trasformazione locale del legno. Gli operatori di legname saranno obbligati a sviluppare programmi di riforestazione e gli investitori nazionali e internazionali dovranno investire in fabbriche per la produzione di mobili e altri beni che utilizzano il legno raccolto localmente.
Il Mozambico, con un patrimonio forestale che copre il 51 per cento dei circa 800 mila chilometri quadrati di superficie del paese, sta vivendo un tasso di deforestazione dello 0,58 per cento, o 219 mila ettari all’anno. Le riforme del governo mirano ad abbassare il tasso allo 0,2% annuo.  (ICE Maputo)



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *