full screen background image
Search

La bolletta diventa mensile, addio alla bimestrale

La bolletta diventa mensile, addio alla bimestrale

Tra meno di due settimane la rivoluzione per telefonia fissa, mobile e internet: cambiano le tariffe e chiudono le vecchie offerte.

Finalmente Telecom esce alla scoperta e, con un messaggio pubblicato sul proprio sito, introduce quelle che sono le maggiori novità del passaggio a un unico marchio: Telecom e Tim si fondono in TIM. Insomma, i due marchi di linea fissa e mobile, Telecom Italia e TIM(Telecom Italia Mobile) diventeranno un unico brand uguale sia per rete mobile, fissa che per internet. Di tanto avevamo dato le prime anticipazioni nell’articolo “Addio Telecom: si passa automaticamente a TIM; ecco cosa cambia”.

Chiudono le vecchie offerte

A partire dal 1° maggio non saranno più commercializzati e, ove attivi, saranno automaticamente cessati i seguenti profili tariffari:

Teleconomy24, Teleconomy No Stop, Teleconomy Quando Vuoi, Teleconomy No Problem, Teleconomy Relax, Hellò Forfait, Teleconomy 1cent, Teleconomy Zero-Zero,Teleconomy Dove Vuoi, No Problem DueInUno, Teleconomy Famiglia, Voce Zero, Telecom Zero, ChiamaMobile, Chiama TIM, Alice Voce Mobile, Alice Voce Mobile Plus.

Per sapere quanto pagherai, leggi “Addio Telecom: si passa automaticamente a TIM; ecco cosa cambia.

Bolletta mensile

Ma la novità più eclatante forse sarà il sistema di fatturazione che obbligherà i cittadini a pagare non più una volta al bimestre ma ogni mese. La bolletta, insomma, diventa mensile. Nessun problema per chi ha la domiciliazione della bolletta: in tal caso, infatti, il pagamento avverrà direttamente dal tuo conto corrente il giorno della scadenza della bolletta e non dovrai più preoccuparti delle scadenze.

Al contrario, chi ancora preferisce il vecchio bollettino dovrà, in un anno, fare il doppio delle file alla posta o al tabacchino.

La linea telefonica di casa prevede due diversi piani:

– “TUTTO VOCE” con chiamate illimitate verso tutti i fissi e cellulari nazionali di tutti i gestori (senza scatto alla risposta e senza alcun costo al minuto) e abbonamento alla linea di casa, a soli 29 euro al mese, per i clienti che non hanno attivo un servizio ADSL a traffico illimitato;

– “TUTTO”, che include ADSL senza limiti fino a 7 Mega, chiamate illimitate verso tutti i fissi e cellulari nazionali di tutti i gestori (senza scatto alla risposta e senza alcun costo al minuto) e abbonamento alla linea di casa a soli 44,90 euro al mese, per i clienti che hanno attivo un servizio ADSL a traffico illimitato.

Se le due precedenti scelte non sono di gradimento l’utente può chiedere di passare gratuitamente alla nuova offerta “VOCE” con chiamate verso telefoni fissi e cellulari nazionali “a consumo” al prezzo di 10 eurocent/minuto (con tariffazione a scatti anticipati da 60 secondi), con sconto del 50% oltre le 3 ore al mese per le chiamate verso i fissi nazionali e un costo di abbonamento di 19 euro al mese.

Diritto di recesso

Gli utenti che non vorranno aderire alle condizioni economiche fissate dai nuovi piani tariffari hanno il diritto di recedere dall’attuale Contratto senza costi, dandone comunicazione scritta entro il 31 maggio 2015 all’indirizzo “ Telecom Italia Servizio Clienti Residenziali, Casella postale n.211 – 14100 Asti” o via fax al numero gratuito 800.000.187.



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *