full screen background image
Search

Molise: Incontro con il partneriato per la legge forestale regionale

Molise: Incontro con il partneriato per la legge forestale regionale

Questa mattina,presso la Sala Parlamentino di Palazzo Vitale in via Genova, l’Assessore regionale alle Politiche Agricole e Forestali, Vittorino Facciolla, il Presidente della Regione Paolo di Laura Frattura, il Direttore del Servizio competente, dr.ssa Nicolina Del Bianco e il Comandante regionale del Corpo Forestale dello Stato,hanno incontrato i referenti del partenariato per presentare loro la nuova Proposta di Legge Forestale Regionale.

Scritto a piùmani ed in tempi davvero serrati, il testo è stato sottoposto all’attenzionedei presenti così da poter essere condiviso, vagliato, migliorato ed, infine, presentatoal Consiglio regionale per la sua approvazione.

Abbiamo lavorato sul documento in sinergiacon il Corpo Forestale dello Stato, con l’Ordine degli Agronomi e Forestali econ la struttura regionale preposta alla Valutazione e Tutela dell’EconomiaMontana e delle Foreste-fa sapere l’Assessore Facciolla- con uno spirito di costruzione eprogettualità condiviso che ci ha permesso di operare nell’interesse dellacollettività. Dopo quindici anni di gap, era necessario giungere alladefinizione di una nuova Legge Forestale che fosse più confacente alle esigenzedel territorio“.
Una nuova normatesa al rispetto degli accordi internazionali, alla crescita economica esociale della Regione, adeguata al nuovo paradigma scientifico e rispondentealle Direttive Comunitarie. Valorizzazione del territorio, prevenzione delrischio idrogeologico, tutela e valorizzazione dei prodotti del bosco, migliorefruibilità dello stesso, rivalutazione del sistema silvo-forestale edottimizzazione dei livelli occupazionali nel settore forestale sono solo alcunidegli obiettivi della nuova Legge Forestale.

Grandeattenzione, poi, è stata prestata all’Economia Forestale, alla Tutela delBosco, alla Vivaistica Regionale Privata, al Regolamento per la tutela egestione dei sistemi silvo- pastorali, non tralasciando i vari strumentimedianti i quali si intende procedere all’attuazione della norma.

Testo, cheadesso sarà analizzato dai soggetti del partenariato i quali avranno tempo finoall’8 giugno per inviare alla Struttura regionale competente le proprieosservazioni e contributi al documento.



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *