full screen background image
Search

Mongolia. In 70 anni triplicata l’area coperta da foreste

Mongolia. In 70 anni triplicata l’area coperta da foreste

 L’area coperta da foreste nella Regione Autonoma della Mongolia Interna, in Cina settentrionale, è quasi triplicata negli ultimi 70 anni, raggiungendo un totale di 26,13 milioni di ettari dai 9,13 milioni registrati agli esordi della Repubblica popolare, segnando un incremento netto di quasi 17 milioni di ettari. Ad annunciarlo è il governo locale cinese.
Allo stato attuale, la regione risulta la prima del Paese in termini di superficie occupata da foreste, mentre il tasso di copertura forestale locale è aumentato fino al 22,1%, oltre un quinto della regione, dal 7,73% del 1949, segnando un aumento di 14,37 punti percentuali dalla fondazione della Nuova Cina.
La Mongolia Interna ha sempre attribuito grande importanza a forme di costruzione ecologica e alla tutela dell’ambiente. In particolare, agli inizi del 21° secolo, la Regione Autonoma cinese ha avviato una serie di importanti progetti ecologici, tra cui il Three North Shelterbelt Project (o Sanbei Shelter-Forest Project) insieme a un’iniziativa per la trasformazione dei terreni agricoli marginali in foreste.
Nel frattempo, nel tentativo di contribuire a ripristinare l’ecosistema locale, le autorità regionali hanno interrotto il disboscamento a scopo commerciale delle foreste naturali a partire dall’aprile del 2015, riducendo di circa 1,51 milioni di metri cubi all’anno il taglio del legname nel territorio.
La Mongolia Interna ospita numerose grandi aree desertiche.
Per questo, il freno alla desertificazione è in cima all’agenda della campagna ecologica delle autorità regionali



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *