full screen background image
Search

Musumeci augura ai neo ministri siciliani l’impegno di risolvere i problemi della terra di Sicilia

Musumeci augura ai neo ministri siciliani l’impegno di risolvere i problemi della terra di Sicilia

Il Governatore Nello Musumeci, nonostante le tante reticenze espresse nei giorni scorsi sul nuovo governo giallorosso, all’indomani del giuramento della nuova squadra di ministri, augura buon lavoro auspicando si abbia maggiore attenzione per il Sud e per la Sicilia.

Sono tre i ministri siciliani ed il Presidente dalla sua pagina Facebook lancia un chiaro appello perché ci si adoperi per non commettere gli errori del passato, finendo per varare politiche inconcludenti sulla risoluzione dei problemi che minano alla crescita del Meridione.

“Al di là delle riserve politiche verso il nuovo governo – scrive in un post – sento da presidente della Regione Siciliana di formulare gli auguri di buon lavoro a Nunzia Catalfo e Peppe Provenzano che, con Alfonso Bonafede, portano a tre le presenze siciliane nella compagine governativa. In particolare, i dicasteri del Lavoro e delle Politiche sociali e quello del Sud rappresentano due leve fondamentali per far ripartire il Mezzogiorno, fin qui escluso dall’agenda dei governi precedenti. Con l’auspicio che il loro impegno sia utile ad affrontare e risolvere i tanti nodi che riguardano la nostra terra e che, da tempo, sono all’attenzione di Palazzo Chigi. Ribadiamo la nostra disponibilità a un sereno e costruttivo confronto istituzionale nell’interesse esclusivo dei siciliani”.

Il Governatore siciliano alla vigilia delle trattative dei 5 stelle con il Pd si era detto scettico sul futuro del nuovo Esecutivo, abbracciando la linea assunta dalle forze di centrodestra a livello nazionale e, dunque, invocando subito l’apertura delle urne. Ciononostante il Presidente della Regione si dice pronto a collaborare a livello istituzionale purchè si abbia la determinazione di varare provvedimenti innovativi che risolvano i temi caldi per la Sicilia: infrastrutture, trasporti, sanità, occupazione, sicurezza.



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *