full screen background image
Search

Nomine Parchi Naturali in Sicilia. Lupo: “I Candidati non hanno requisiti”

Nomine Parchi Naturali in Sicilia. Lupo: “I Candidati non hanno requisiti”

Il Pd pronto a dare battaglia sulle nomine nei parchi naturali. I dem contestano le designazioni della giunta: “I parchi naturali siciliani non possono essere gestiti come posti di sottogoverno, devono essere guidati da soggetti realmente competenti in grado di valorizzarli anche per rilanciare il nostro territorio”. Così

Giuseppe Lupo, presidente del gruppo Pd all’Ars. “Da un primo esame dei curriculum dei candidati già passati dalla giunta regionale e pronti al parere della commissione all’Ars – aggiunge Lupo – ci sono forti perplessità, parte dei candidati sembra non avere i requisiti necessari. E’ evidente che se i nostri dubbi fossero confermati il presidente Musumeci dovrà assumersi la responsabilità delle proprie scelte”.

Si tratta delle designazioni dei nuovi presidenti individuati dal governo Musumeci. E cioè Carlo Caputo, designato presidente dell’Ente Parco dell’Etna, Mauro Antonio Scaccianoce per il Parco Fluviale dell’Alcantara, Domenico Barbuzza al Parco dei Nebrodi, Angelo Merlino al Parco delle Madonie. I nomi, proposti dall’assessore al Territorio, hanno avuto il gradimento della giunta e adesso sono all’Ars per il parere della prima commissione.

I dem sarebbero pronti a dar battaglia su tutte le designazioni ma pare che le attenzioni del Pd siano appuntate in particolar modo su Caputo, destinato alla guida del Parco dell’Etna. Caputo, vicino al deputato regionale di Diventerà Bellissima Giuseppe Zitelli, è stato sindaco di Belpasso dal 2013 al 2018, ha una laurea in Scienze politiche e lavora per una società privata che si occupa di smaltire rifiuti. L’assessore al Territorio, nella missiva che accompagna i curricula dei designati, scrive di avere individuato “figure di comprovata e qualificata esperienza, dotati di profonda conoscenza delle tematiche che attengono alla competenza dei Parchi regionali”. I titoli sopra citati di Caputo, che segnala anche un rinvio a giudizio per abuso d’ufficio (che non è causa ostativa per l’incarico), appaiono alquanto lontani dalla materia. Ma l’ex sindaco, per tutta la durata del suo mandato, nella sua qualità di primo cittadino è stato componente del consiglio dell’Ente Parco dell’Etna. Scaccianoce è un ingegnere con esperienze anche nel settore della tutela ambientale, Barbuzza è un laureato in Economia aziendale con trascorsi da “esperto per attività di educazione ambientale e per la gestione di aree naturalistiche”, Merlino è un laureato in Scienze Forestali che ha tra l’altro “collaborato ad analisi e ricerche per la candidatura del Parco nazionale della Sila a sito Patrimonio mondiale Unesco”.



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *