full screen background image
Search

“Pene più severe per i piromani e commissariare la Regione”

“Pene più severe per i piromani e commissariare la Regione”

Palermo, 11 lug. (AdnKronos) – Commissariare la Sicilia, rinforzare il Corpo dei carabinieri forestali e inasprire le pene per i piromani. Ecco la ricetta di Legambiente per far fronte all’emergenza incendi che da giorni ha investito l’Isola, devastando ampie aree della Regione. “La Sicilia continua a bruciare – dice il numero uno dell’associazione ambientalista siciliana, Gianfranco Zanna -. Il governo regionale non riesce a fare nulla, ha fallito anche su questo fronte e riesce solo a versare lacrime di coccodrillo, cercando di fuggire dalle sue responsabilità e gravi colpe”. Per Legambiente il governatore siciliano, Rosario Crocetta, e i suoi assessori sono “solo complici di questo disastro e siamo stufi di questo scaricabarile tra la Sicilia e Roma”.

Ecco perché l’associazione avanza tre proposte/richieste “ineluttabili e non più rinviabili”. Innanzitutto al Governo nazionale chiede di commissariare la Regione “come ha fatto sui depuratori”, mentre al Comando centrale dei carabinieri di rinforzare, inviando in Sicilia altre unità, il Corpo dei carabinieri forestali “per avere così più uomini e mezzi nel controllo del territorio”. Infine, un appello alle Procure: applicare ai piromani anche le norme previste dalla legge sugli ecoreati, “per inasprire le pene per chi è colto in flagrante mentre appicca gli incendi”. “Basta chiacchiere, bisogna agire e subito per salvare la Sicilia da questi assassini di bellezza” conclude Zanna.



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *