full screen background image
Search

Raso al suolo un bosco, doveva impiantare un noccioleto. Denunciato un agricoltore in Piemonte

Raso al suolo un bosco, doveva impiantare un noccioleto. Denunciato un agricoltore in Piemonte

Denunciato dai Carabinieri Forestali di Nizza Monferrato un uomo sessantenne di Mombercelli per aver raso al suolo un bosco in località Rantanone di Belveglio.

I militari si erano recati sul posto a metà marzo, unitamente a guardiaparco del Parco Paleontologico Astigiano, riscontrando un esteso taglio raso della vegetazione forestale, costituita da varie specie (ciliegio selvatico, robinia, pioppo ma anche querce).

Insospettiti da quanto osservato su di un terreno adiacente all’area boscata, occupato da un noccioleto di nuovo impianto, i militari effettuavano ulteriori accertamenti da cui risultava che il taglio della vegetazione forestale aveva interessato una superficie di 6.600 metri quadri e che su oltre 2.000 di questi la vegetazione era stata completamente estirpata, il terreno livellato ed al suo posto era stato impiantato il noccioleto.

L’intervento era stato eseguito in assenza di qualsiasi autorizzazione con danno per il bosco, tutelato dalla legge come bene paesaggistico, e con probabile pregiudizio per la stabilità del terreno, considerate le condizioni di declivio dello stesso.

Individuato al momento come responsabile un agricoltore, esecutore materiale dell’intervento, il quale è stato denunciato per l’esecuzione di lavori che hanno comportato una modificazione dello stato dei luoghi in assenza di autorizzazione paesaggistica ed è stato inoltre destinatario di sanzioni amministrative per un importo di 2.300 euro.



Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *