full screen background image
Search

Tempi incerti sul trasferimento della forestale

IVREA. Anche il corpo forestale dello Stato investe su Ivrea. Lo fa siglando una convenzione con il comune di Ivrea per la concessione in comodato d’uso gratuito per 25 anni dell’ex caserma Valcalcino, in cui fisserà la sua sede. Tutte le spese di manutenzione straordinaria dello stabile di via Dora Baltea saranno a carico della forestale che lo adeguerà alle sue esigenze di servizio. Ivrea diventerà così sede di un altro Corpo dello Stato.

Dalla sede provinciale di Torino del corpo forestale non arrivano però notizie circa i tempi di attuazione. «Un presidio importante per il territorio – ha sottolineato il sindaco Carlo Della Pepa – che si occuperà di reati contro l’ambiente, di frodi alimentari ed anche di commercio illegale di specie animali e vegetali». L’approvazione della concessione è avvenuta durante l’ultima seduta di consiglio. Pierre Blasotta, consigliere del Movimento 5 stelle, ha chiesto se erano arrivate altre richieste per l’utilizzo dello stabile. «Qualche richiesta – ha precisato il sindaco – ci è stata avanzata, ma non comprendeva il totale utilizzo dell’ex caserma». Alla fine l’approvazione è stata unanime. Eccezion fatta per l’astensione del consigliere Diego Borla (Pdl). Preferisce però non entrare nel merito dei tempi il nuovo comandante provinciale del corpo forestale dello Stato Benito Castiglia. «E’ stato avviato un percorso – si limita a dire – che dovrebbe portare al trasferimento ad Ivrea del comando stazione. In questa fase però è in atto una ricognizione da parte dell’ispettorato generale che interessa anche la stazione di Settimo Vittone».
Non è stato reso noto quindi l’inizio dei lavori di ristrutturazione per l’ex caserma Valcalcino. La zona di competenza del comando di Ivrea andrebbe ad abbracciare un’area molto vasta comprendente 44 comuni da Andrate fino a Candia. (l.m.)
Vetrina Ricami
Vetrina Ricami


Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *