full screen background image
Search

Toscana, “Chiediamo certezze per occupazione e servizio”

Toscana, “Chiediamo certezze per occupazione e servizio”

“Con il riordino delle Province resta incerto anche il futuro degli operai forestali che svolgono fondamentali funzioni di tutela e salvaguardia del territorio”: così la Flai Cgil e la Fai Cisl sollevano il problema del destino di 27 dipendenti che operano in tutta la Provincia di Livorno, isola d’Elba compresa. La riforma Del Rio riguardante le Province ha messo in discussione l’assetto del servizio di salvaguardia ambientale e recupero forestale, svolto tradizionalmente da questi lavoratori e il sindacato è molto preoccupato per il destino dell’occupazione e per la riorganizzazione del servizio. “Molte sono le attività che contraddistinguono l’operato dei forestali – chiariscono Flai e Fai provincia di Livorno – tra cui il servizio antincendio e il recupero delle piste forestali, sentieri boschivi la cui manutenzione è utile anche agli interventi di prevenzione e contenimento di eventuali roghi”. Attualmente, nel territorio della Provincia di Livorno, cessata l’allerta incendi, i forestali sono impegnati proprio nel recupero delle piste, attività che si è appena conclusa a poggio Pelato e che attualmente è in corso all’Elba. “L’intervento consiste nel ripristino dell’ex strada militare nei comuni di Campo Elba e Portoferraio, nel tratto S. Martino (cava inerti) Monumento, escludendo, per il momento, il braccio più compromesso che conduce alla discarica di Literno – illustrano i sindacati – Si tratta di interventi di riduzione della vegetazione laterale, che di fatto ha quasi chiuso l’intero tracciato, e della sistemazione del piano viabile”. “Ci auguriamo – concludono i sindacati – che presto si arrivi a un chiara definizione del l’importante ruolo di questi lavoratori e la certezza del finanziamento del servizio”. Ai 27 dipendenti della Provincia se ne devono aggiungere altri 8: i 4 operai forestali del Comune di Bibbona e i 4 della Tenuta Scornabecchi/Giardino, Comune di Riparbella. “Flai e Fai – concludono le segreterie provinciali – auspicano, da parte degli Enti interessati, un’ attenzione particolare a questo importante e insostituibile settore, che dia certezze di riferimento territoriale negli uomini nei mezzi e nei finanziamenti”. Fonte: Ufficio Stampa geonews

Vetrina Ricami


Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *