in , , , ,

15 mesi senza stipendio. I Forestali sanniti sul lastrico. “Situazione disumana”

Il coordinatore territoriale della Fai Cisl IrpiniaSannio, Alfonso Iannace, ha scritto una lettera al prefetto di Benevento, Carlo Torolontano, in merito alla difficile situazione degli operai forestali sanniti.

“La Fai Cisl è costretta nuovamente ad evidenziare, suo malgrado, l’insopportabile situazione in cui versano i lavoratori idraulico-forestali, ormai all’estremo limite dell’umana sopportazione, ancora senza stipendi, in alcuni ben noti casi con 15 mensilità arretrate”. Scrive il sindacalista.

“Come Fai Cisl – spiega -, avevamo comunicato all’inizio del mese, l’avvio della procedura per l’accredito da parte della Regione Campania, dell’acconto del 20% relativo all’anno 2022 agli Enti Delegati, auspicando che venissero effettuati dalla ragioneria regionale in tempi brevi! Ma purtroppo alla data odierna, ciò ancora non è avvenuto, nonostante le assicurazioni regionali, eravamo convinti che, per quanto restasse irrisolta la condizione critica degli emolumenti arretrati, avevamo una misurata fiducia nella possibile tempistica degli accrediti. E’ assurdo, impossibile, inumano continuare a chiedere a circa 400 famiglie sannite di vivere, in questa fase di ristrettezza economica diffusa, senza stipendio. 

Non è più possibile attendere invano.

Tra i lavoratori – aggiunge – inizia a diffondersi la consapevolezza del totale abbandono delle istituzioni, e con la disperazione di compiere azioni impulsive ed incontrollate.  Ma nonostante tutto, i lavoratori idraulico-forestali, che pur lavorando seriamente e con senso di responsabilità per il bene collettivo “prevenzione e manutenzione del territorio” non protestano con azioni eclatanti. Pertanto, la FAI Cisl IrpiniaSannio a nome dei Lavoratoti Forestali e delle loro Famiglie, chiede al Prefetto, di sollecitare gli organi regionali al fine di accelerare la procedura di accredito dei fondi 2022.

Inoltre – conclude Iannace -, stante la delicata situazione in cui versano i lavoratori forestali, ed in attesa dei fondi da parte della Regione Campania, si chiede ai Presidenti degli Enti Delegati, come quasi sempre avviene, con gran senso di responsabilità e sensibilità di poter corrispondere anticipazioni di cassa la cui erogazione potrà consentire una minima boccata d’ossigeno in prossimità delle festività natalizie. Dando dignità ad un settore che merita ben altro rispetto e riconoscimento da parte dell’intera collettività”.

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Operazione del Corpo Forestale sulle Madonie. Multa per 78 cacciatori privi di autorizzazione di caccia ai cinghiali

Interventi di prevenzione ai danni degli incendi. In Lombardia stanziati 10.3 mln di euro