in , ,

25 milioni in Finanziaria. Contributo per ogni biglietto aereo acquistato da e per Palermo e Catania

Le tariffe sociali da e per la Sicilia, in Gazzetta Ufficiale. Abbiamo mantenuto l’impegno”. Così il vice ministro alle Infrastrutture Giancarlo Cancelleri commenta sul suo profilo Facebook lo stanziamento per gli sconti sui biglietti aerei da e per la Sicilia (che in realtà sono cosa diversa dalle vere “tariffe sociali”) introdotto con la legge di bilancio pubblicata in Gazzetta il 30 dicembre. La manovra stanzia 25 milioni di euro per il 2020 e prevede un contributo per ogni biglietto aereo acquistato da e per Palermo e Catania. A usufruire delle agevolazioni saranno gli studenti fuori sede, i disabili, i lavoratori con sede al di fuori della Sicilia e i migranti per ragioni di salute. Ma servirà poi un regolamento per stabilire come si potrà usufruire dello sconto.

“Questo è solo il primo gradino verso una normalizzazione del costo dei biglietti aerei. Un tema che non intendiamo mollare – sottolinea Cancelleri – L’obiettivo è quello di renderle operative già prima dell’estate 2020 visto che il problema si ripropone soprattutto per chi vive al Nord e vuole riabbracciare i propri cari, al Sud, per le vacanze estive e natalizie. Lo sconto sarà del 30% ma non si esclude che, numeri alla mano, possa aumentare col tempo”.

Il vice ministro sottolinea come “è la prima volta che si fa una cosa del genere in Italia, non sappiamo che risposta avremo, quindi intanto partiamo col 30%, poi si vedrà. La prossima battaglia – continua – è la continuità territoriale anche se non sarà facile, non solo per l’Ue ma anche per le eventuali coperture finanziarie che ci vorrebbero per garantire prezzi bassi per tutti i residenti in Sicilia”.

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Australia conta ormai decine di morti e un fumo che copre l’oceano

SEI MILIONI PER LA FORMAZIONE IN IMPRESA