in , ,

Viterbo, Brucia stoppie ed erbacce ma le faville incendiano il sottobosco !

Caprarola – Vigili del fuoco, forestali, volontari della protezione civile e guardaparco impiegarono due giorni per spegnere l’incendio. Divampato il 26 marzo del 2012 nella riserva naturale del lago di Vico, in località Canale a Caprarola.

Le fiamme hanno divorato il sottobosco di alberi di Cerro, e sono state domate anche grazie a una ventina di getti d’acqua lanciati dall’elicottero della regione Lazio. Ma le operazioni di bonifica sono state ostacolate dalla forte pendenza del terreno, tant’è che nella notte il fuoco ha ripreso vigore rendendo necessario un secondo intervento. In totale, sono andati in fumo nove ettari di sottobosco.

L’incendio, secondo i soccorritori, sarebbe divampato per il “mancato controllo di un abbruciamento di residui vegetali derivanti da attività agricola. Il responsabile, che ha comunque partecipato alle operazioni di spegnimento, è stato identificato e segnalato all’autorità giudiziaria”. Ora è a processo per incendio boschivo, dopo le indagini condotte dai forestali di Ronciglione.

L’uomo, un architetto proprietario di un appezzamento di terra, “stava bruciando stoppie ed erbacce quanto il vento ha trascinato vie delle faville che hanno bruciato il sottobosco, senza interessare gli alberi – spiega l’avvocato Enrico Mezzetti, difensore dell’imputato -. È stato un evento imprevedibile e il mio assistito non ha alcuna colpa, anche perché quelle stoppie poteva bruciarle. Non c’erano divieti e aveva adottato tutti gli accorgimenti del caso, chiamando subito i vigili del fuoco non appena l’incendio era divampato. E poi, già l’anno successivo, il sottobosco si era completamente ripristinato”.

Il processo riprenderà a metà novembre, quando davanti al giudice Giacomo Autizi inizieranno a sfilare i testimoni della difesa. Tra cui il responsabile della riserva del lago di Vico.

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Prevenzione incendi e reati ambientali ad Agrigento. Protocollo d’intesa firmato !

Strage di Capaci. Virzì (UGL), le nostre coscienze rimangano sempre deste