in

Aosta: Accordo solo sui forestali e sulla proroga graduatorie

Di fatto un nulla di fatto, o quasi. Lo stallo in Consiglio regionale continua e nemmeno la conferenza dei capigruppo di questo pomeriggio è riuscita a sciogliere i nodi. Posizioni lontane e, soprattutto, un gioco di rimbalzo di responsabilità nel quale maggioranza ed opposizione si attribuiscono reciprocamente l’onere dello stallo.

Consiglio straordinario solo per i forestali e la proroga delle graduatorie
Tutti in linea per quel che riguarda la commissione sui cantieri forestali e il Consiglio apposito, ma la minoranza vuole l’assemblea straordinaria senza l’inserimento all’ordine del giorno del provvedimento sull’assestamento di bilancio voluto invece dalla maggioranza. “Il Consiglio straordinario è necessario perché le persone hanno bisogno di risposte – dicono in coro i capigruppo di opposizione – e soprattutto i forestali per poter fare il loro piccolo periodo di lavoro ormai ridotto a tre mesi. La nostra volontà è quella di riattivare le commissioni e fare un Consiglio già la settimana prossima, già lunedì se possibile. Quando arriverà la richiesta formale partiranno anche le Commissioni”.

Anzitutto i forestali, chiede la minoranza. Un ‘mini-Consiglio’ quindi per risolvere la questione forestali e la proroga delle graduatorie, e che boccia in toto la proposta della maggioranza di inserire all’ordine del giorno anche l’assestamento di bilancio ed il punto riguardante le badanti: “C’è il tentativo – spiega infatti il capogruppo del Movimento 5 Stelle Stefano Ferrero – di ‘infilare’ assieme al discorso sui forestali l’argomento dell’assestamento di bilancio”, un argomento per il quale la minoranza chiede un Consiglio ulteriore, temendo di non avere ora i tempi tecnici per approfondire i documenti. “Anche sul decreto badanti – aggiunge Raimondo Donzel del Pd-Sinistra VdA –  non si può prendere una decisione senza vedere prima gli atti. Non si può affrontare l’urgenza senza conoscere i contenuti, mentre la maggioranza dice solo che c’è urgenza”. Una maggioranza che secondoLuigi Bertschy di Uvp: “Non è più una maggioranza e deve lavorare in maniera ordinaria. Quando arriverà la richiesta di convocazione del Consiglio verificheremo se saranno atti prodotti come maggioranza o atti formali”.

Maggioranza che valuta la questione in maniera diametralmente opposta: “La maggioranza è dispiaciuta – spiega il capogruppo di Stella Alpina Stefano Borrello– anche perché abbiamo votato a favore del Consiglio straordinario sui forestali. Abbiamo inoltre iscritto e richiesto altri provvedimenti per dare risposte immediate e prendiamo atto di non poter riattivare a breve le commissioni per poter dare queste risposte, perché ci sono altri punti importanti oltre al dl 21 (Ndr sui forestali)”.

Sulla stessa linea anche Claudio Restano dell’Union Valdôtaine: “Per due atti, quello sulle badanti e quello sui diversamente abili, è richiesto solo un parere non vincolante sulla delibera di Giunta da parte della V Commissione, e quelli sono soldi che la popolazione ha già pagato e per i quali aspetta i rimborsi. Abbiamo individuato otto punti da portare in Consiglio e non è detto che debbano essere portati tutti nella stessa seduta. Per noi i punti su disabili, graduatorie dei dipendenti regionali e decreto badanti sono da considerarsi indifferibili e urgenti”.

Via libera dalla Conferenza dei capigruppo all’istruttoria sull’insindacabilità del Consigliere Stefano Ferrero che sarà affrontata quindi nello stesso Consiglio straordinario dei forestali e della proroga delle graduatorie.

“Convocherò il Consiglio appena avrò i pareri da parte delle Commissioni – conclude il Presidente del Consiglio Emily Rini – e per ora l’unico sul quale c’è la disponibilità di tutti è il dl 21 sui cantieri forestali”.

 

Logo AostaSera.it

 

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Potenza, forestali: avviati i cantieri contro i dissesti

L’Ass. Reale dispone gli avviamenti, ma gli uffici periferici non….. !