in , , ,

Aeronautica attiva sulla campagna antincendio in Sicilia. Il deputato Palmeri in visita all’82° Centro C.S.A.R. di Trapani

Oggi Valentina Palmeri deputata regionale di Attiva Sicilia e portavoce dei Verdi all’Ars, si è recata in visita presso la base dell’Aeronautica Militare di Trapani.

“Dopo la recente approvazione presso il Parlamento Siciliano del ddl voto – dichiara Valentina Palmeri – che prevede un inasprimento delle pene a carico dei piromani, mediante l’applicazione di una pena pecuniaria ed il sequestro dei beni, nonché la stipula di Protocolli di Intesa tra Stato-Regione per l’utilizzo di velivoli militari a pilotaggio remoto, per il monitoraggio dei siti a rischio, al fine di avere un diretto confronto con coloro che sono chiamati a svolgere l’azione di contenimento e spegnimento nella campagna AIB, ho chiesto un incontro con il Comandante e gli equipaggi dell’82° Centro C.S.A.R., Reparto impegnato nel contrasto alla piaga degli incendi che affligge il nostro territorio“.

Oggi Valentina Palmeri deputata regionale di Attiva Sicilia e portavoce dei Verdi all’Ars, si è recata in visita presso la base dell’Aeronautica Militare di Trapani.

“Dopo la recente approvazione presso il Parlamento Siciliano del ddl voto – dichiara Valentina Palmeri – che prevede un inasprimento delle pene a carico dei piromani, mediante l’applicazione di una pena pecuniaria ed il sequestro dei beni, nonché la stipula di Protocolli di Intesa tra Stato-Regione per l’utilizzo di velivoli militari a pilotaggio remoto, per il monitoraggio dei siti a rischio, al fine di avere un diretto confronto con coloro che sono chiamati a svolgere l’azione di contenimento e spegnimento nella campagna AIB, ho chiesto un incontro con il Comandante e gli equipaggi dell’82° Centro C.S.A.R., Reparto impegnato nel contrasto alla piaga degli incendi che affligge il nostro territorio“.

Durante l’incontro l’on. Palmeri ha avuto modo di conoscere quanto l’Aeronautica Militare quotidianamente fa a tutela dei cittadini, in particolare, oltre a visitare le strutture e apprezzare gli elicotteri e i materiali in dotazione ai militari, ha approfondito la catena di comando e controllo che garantisce H24 la ricerca e il soccorso in mare e su terra e che assicura, dal 15 giugno al 30 settembre, un ulteriore equipaggio pronto al decollo per la lotta agli incendi.

“Un incontro interessante e proficuo – continua Valentina Palmeri – che è servito anche a chiarire come concretizzare gli obiettivi della legge di recente approvazione, nonché a confermare che occorre in ogni caso migliorare ed incidere sull’attività di monitoraggio e prevenzione a livello regionale. E con riferimento a ciò assumo l’impegno di sollecitare il governo regionale in tal senso, mediante opportuni atti ed interventi, nell’espletamento del ruolo istituzionale che ricopro”.

“L’impiego dei nostri elicotteri HH-139 in configurazione antincendio è una delle capacità duali che la Difesa mette a servizio del Paese, nello specifico, grazie all’accordo con la Protezione Civile Nazionale, siamo impiegati per il contrasto ai roghi nelle aree più sensibili e qui in Sicilia occidentale siamo integrati nel dispositivo antincendi boschivi regionale dal 2018”, quanto dichiarato dal Maggiore Angelo Mosca, Comandante dell’82° Centro C.S.A.R.

, Reparto impegnato nel contrasto alla piaga degli incendi che affligge il nostro territorio“.

Durante l’incontro l’on. Palmeri ha avuto modo di conoscere quanto l’Aeronautica Militare quotidianamente fa a tutela dei cittadini, in particolare, oltre a visitare le strutture e apprezzare gli elicotteri e i materiali in dotazione ai militari, ha approfondito la catena di comando e controllo che garantisce H24 la ricerca e il soccorso in mare e su terra e che assicura, dal 15 giugno al 30 settembre, un ulteriore equipaggio pronto al decollo per la lotta agli incendi.

“Un incontro interessante e proficuo – continua Valentina Palmeri – che è servito anche a chiarire come concretizzare gli obiettivi della legge di recente approvazione, nonché a confermare che occorre in ogni caso migliorare ed incidere sull’attività di monitoraggio e prevenzione a livello regionale. E con riferimento a ciò assumo l’impegno di sollecitare il governo regionale in tal senso, mediante opportuni atti ed interventi, nell’espletamento del ruolo istituzionale che ricopro”.

“L’impiego dei nostri elicotteri HH-139 in configurazione antincendio è una delle capacità duali che la Difesa mette a servizio del Paese, nello specifico, grazie all’accordo con la Protezione Civile Nazionale, siamo impiegati per il contrasto ai roghi nelle aree più sensibili e qui in Sicilia occidentale siamo integrati nel dispositivo antincendi boschivi regionale dal 2018”, quanto dichiarato dal Maggiore Angelo Mosca, Comandante dell’82° Centro C.S.A.R.

fonte- politicamentecorretto.com

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Sicilia. Fai Cisl, Flai Cgil e Filbi Uil: “Mancano 14 milioni di euro per i consorzi di bonifica. Ennesima batosta per i lavoratori

Sifus. Variazione di bilancio di 66 milioni per i Forestali