in , ,

Al via la stabilizzazione dei precari della Sanità siciliana

In base alla proroga al 31 dicembre del 2022 della legge Madia, le aziende del Servizio sanitario regionale dovranno effettuare «una puntuale ed analitica ricognizione» per individuare quali dei precari potranno essere stabilizzati.

Ad aspirare al posso fisso, come si legge nell’articolo di Antonio Giordano nell’edizione del Giornale di Sicilia di oggi, potranno essere coloro i quali, negli ultimi otto anni hanno avuto un contratto di almeno tre anni, non necessariamente continuativi. È quanto si legge in una circolare dell’assessorato regionale alla Salute a firma dell’assessore Razza, del dirigente generale Mario La Rocca e del dirigente del servizio 1, Antonella Di Stefano.

Nel documento è specificato anche che per il personale medico, tecnico professionale e infermieristico, dirigenziale e non, il termine per maturare l’anzianità necessaria alla stabilizzazione è stato posticipato al 31 dicembre del 2019. Infine, per tutti gli altri precari, il limite resta al 31 dicembre del 2017, ma il diritto alla stabilizzazione è stato ampliato a tutti i dirigenti.

What do you think?

-1 points
Upvote Downvote

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

UGL – Forestali Siracusa. Ricorso legale dopo la sentenza dei lavoratori di Ragusa

Spese mediche: quando si ha diritto alla detrazione del 19%.