in , ,

Arrivano gli stipendi in Irpinia

Per i  forestali finalmente  dopo mesi avranno gli  stipendi arretrati…..Infatti la Regione ieri dopo vari iter ha proceduto ad accreditare agli Enti Delegati i fondi che permettono di corrispondere mensilità arretrate prima delle festività natalizie. I fondi sono relativi come è noto, saldo piano forestazione 2018, acconto pari circa al 50% del piano forestazione 2019.

Questo è il prospetto suddiviso Ente per Ente:
C.M. Fortore (da dicembre 2018) pagheranno fino a settembre;
C.M.TiternoAlto Tammaro (da maggio  2019) tutto il 2019;  
C.M.Taburno( da novembre 2018) pagheranno fino a giugno 2019;
Provincia pagato fino a settembre 2019.

“Come Fai Cisl IrpiniaSannio, esprimiamo soddisfazione per quanto avvenuto perché questo accredito arrivato anche se in notevole ritardo per le varie procedure burocratiche per attingere ai fondi eueropei è una tranquillità anche se momentanea a tutti i lavoratori, nonché speranzosi che l’annuncio da parte regioanle di avviare tutte le procedure tecnico/burocratiche relative al piano forestazione 2020, augurandoci in tempi brevi perché come sappiamo ci sono tempi legislativi che prima di marzo mese elezioni regionali non si possono fare…….
Certo però come abbiamo sempre ribadito questi lavoratori forestali non possono avere le spettanze un tantum….. e come la natura ha i suoi tempi…….. e la tutela manutenzione del territorio non può attendere la burocrazia occorrono finanziamenti certi e continua e costante manutenzione del territorio…….e il risultato se non viene fatto questo……. oggi l’Italia è sotto attacco da aventi atmosferici calamità naturali ecc. ecc…. la scusa più stupida e irrazionale che si possa fare……..”

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Greta, un anno scioperi, nulla di fatto

Figuccia nei cantieri Forestali di Chiusa Sclafani “Mi batterò per arrivare alla stabilizzazione dei lavoratori”