in , ,

Bando Anas. 40 milioni per le strade e autostrade siciliane

Ammontano a 40 milioni i fondi destinati a lavori su strade e autostrade Anas in Sicilia. Non ancora definito l’elenco delle infrastrutture oggetto degli interventi che riguarderanno l’esecuzione di lavori sul corpo stradale e sulle relative pertinenze. Si tratta di lavori per la manutenzione programmata sulla rete di strade e autostrade Anas da attivare con un bando, pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale, del valore di 360 milioni di euro.

Il bando è suddiviso in 23 lotti per l’affidamento di altrettanti accordi quadro di durata quadriennale e ripartiti in tutte le strutture territoriali o regionali di Anas. In Sicilia sono stati destinati 15 milioni di euro per le strade afferenti all’area compartimentale di Palermo in Sicilia (lotto 1); 15 milioni di euro per le strade afferenti all’area compartimentale di Catania in Sicilia (lotto 2); 10 milioni di euro per le autostrade della Sicilia (lotto 3).
Gli appalti, di durata quadriennale, saranno attivati mediante Accordo Quadro che garantisce la possibilità di avviare i lavori con la massima tempestività in relazione alla programmazione della manutenzione delle strade. “Anas – ha dichiarato l’Amministratore Delegato Massimo Simonini – sta intervenendo in modo veloce ed efficace per programmare la manutenzione della propria rete stradale e autostradale. Stiamo lavorando per avviare nuovi cantieri su tutto il territorio nazionale sia per contribuire al rilancio del settore e sia per rendere più moderne ed efficienti le infrastrutture viarie del Paese. L’obiettivo è garantire un viaggio confortevole e una guida sicura agli autom

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Truffa e frode nei confronti della Ragione Sicilia. Sequestrate tre navi-traghetto

Enna stabilizzati gli ASU del comune. Per i Forestali siciliani, “campa cavallo….”