Bonus 1000€ rivolto ai braccianti agricoli. Il Sifus: “Tutto falso”

Quella che leggete sotto questo post, e’ la risposta che sabato 28 novembre,  ha dato l’inps di Paternò(ct) circa la nostra richiesta atta a sapere se la circolare 137 del 26 novembre contenesse o meno un bonus di mille euro rivolto ai lavoratori agricoli ( braccianti, forestali, operai dei consorzi, ecc).

Come potete leggere, l’inps” che non e’ un ente privato, ma la massima espressione dello stato in termini di erogazione di pretazioni, ha risposto che la circolare 137 non e” rivolta ai lavoratori agricoli.

Ciò significa che i sindacati che vi invitano a correre da loro per presentare domanda, mentono sapendo di mentire poiché l’unica domanda che hanno interessi a presentarvi  è  quella della disoccupazione agricola.

Perche’ mentono?

Perche’ oramai avendo clamorosamente perso sul piano politico-sindacale, l’unico modo che hanno per portare i lavoratori agricoli nelle loro sedi in maniera da tesserarli, e’ rappresentato dall’ inganno finalizzato all’estorizione  aggravatata di pratiche e deleghe.

Che credibilità hanno questi ex sindacati nobili decaduti divenuti oramai “spirugghiafacenni” in un tavolo di trattativa con la controparte?

E’ proprio la loro debolezza la ragione percui i lavoratori agricoli sono considerati l’ultima ruota del carro e dal governo conte, ancora,  non arrivano ne bonus ne diriiti.

Come potete ancora fidarvi di loro?

Il Sifus e’ impegnato quotidianamente per rivendicare nei confronti del governo conte, non solo bonus per rimpinguare economicamente le giornate che avete perso a causa dell’emergenza sanitaria, ma anche, la reintroduzione della riconferma delle giornate lavorative ai fini previdenziali ed assistenziali che cgil- cisl e uil e cia coldiretti e confagricoltura, nel 2007 , vi hanno rapinato.

Siamo sicuri che con la lotta la spunteremo ed avrete i risultati che vi aspettate.

Sostenete con convinzione e forza  chi lotta quotidianamente per i vostri diritti negati, sostenete chi ci mette la faccia quotidianamente, sostenete il sifus.

In ogni caso,  le lavoratrici e i lavoratori che  dovessero sentirsi piu’ sereni passando dai nostri uffici lo facciano: vi aspettiamo.

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Lombardia. Potrebbe arrivare la terza ondata Covid

Messa di Natale, come saranno le celebrazioni tra orario anticipato e norme anti-Covid