in , , , ,

Covid, è scontro Italia con la Pfizer. In ritardo ancora le consegne delle dosi di vaccino

Ancora un cambio di programma deciso unilateralmente da Pfizer nella consegna dei vaccini destinati all’Italia: la casa farmaceutica statunitense ha consegnato lunedì nel nostro Paese circa 103mila dosi delle 397mila previste per questa settimana, dopo il taglio di 165mila deciso venerdì. Martedì ne arriveranno solo 53.820 e solo mercoledì le restanti 241mila. Il commissario per l’emergenza Domenico Arcuri: “Incredibile ritardo”.

La Pfizer ha spiegato che il ritardo è dovuto al nuovo piano di distribuzione per le prossime settimane. Per far fronte alla nuova situazione martedì ci sarà una riunione tra Arcuri e le Regioni, che hanno già scritto al commissario chiedendo in intervento, e una delle ipotesi sul tavolo è quella di mettere a punto una sorta di “meccanismo di solidarietà” in base al quale chi ha più dosi nei magazzini le cederebbe alle Regioni che ne hanno meno e devono fare i richiami. 

Fontana: “Ricorso contro il Dpcm”Il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, ha annunciato la presentazione del ricorso al Tar contro il Dpcm che colloca la Regione in zona rossa. “Sono convinto che l’interpretazione più corretta dei parametri dovrà produrre che la Lombardia non si trovi in zona rossa ma zona arancione”. Secondo Fontana, il problema è che il Dpcm dà maggiore peso all’andamento dell’Rt e non all’incidenza dei casi sul territorio. “L’Rt è un parametro che è strutturalmente in ritardo, nel caso specifico ci si riferisce alla settimana dal 23 al 30 di dicembre. L’incidenza è un parametro mo

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Tutto pronto per il giorno di Joe Biden

Vietato sostare davanti le scuole. La nuova ordinanza del sindaco Orlando a Palermo