in , , ,

È diventata una barzelletta la riforma del comparto Forestale Siciliano. Parole,parole…

E cosa ci si poteva aspettare dall’incontro di ieri, i lavoratori Forestali siciliani dopo trenta o quarant’anni di promesse non mantenute ? Un’altra promessa tanto bella e cordiale del faremo e del quanto prima ci riuniremo….

Una situazione che vede sempre dei piccoli o grandi intoppi e che si racchiude sempre nel rimandare il tutto al dopo. Quel dopo che ormai è diventato una consuetudine di fatto in attesa ormai di quel tempo che non arriva più. Questa volta ci si è messa la questione dell’esercizio provvisorio che ha visto l’assessore Bandiera andare via prima dall’incontro coi sindacati per recarsi all’Ars, mentre l’assessore Cordaro non si è presentato  lasciando alla dottoressa Di Trapani un compito arduo e non risolutivo a se e al problema in essere.

Una barzelletta verrebbe da dire che si rimanda da anni e anni e a tal proposito-  continua David, si dovrebbe prendere diversamente tale situazione è agire per vie traverse (legali) anche se i sindacati hanno dei dubbi a tal proposito. Tale situazione di ieri non trova consensi tra i lavoratori che criticano continuamente i confederali per questo modo amichevole che si ha con il governo senza forzare la mano e far capire le esigenze di tanti, con i sindacati di base che si limitano al copia incolla di comunicati sempre uguali e, il Sifus che riprende come ogni anno puntualmente i….. suoi tour ! Sembra che si voglia accomodare la cosa o addormentare il tutto visto date e tempi inconcludenti mentre passano giorni,mesi ed anni e gli operai abbandonano sogni di gloria visto anche l’età che avanza.

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Bologna, Salvini suona a citofoni: “Lei spaccia?”

Biomassa forestale per produrre energia? Gli scienziati lanciano l’allarme