in , , , , ,

Forestali. Comunicato sindacale Fai-Flai-Uila

Le scriventi segreterie regionali, più volte ed in diverse occasioni, hanno ribadito di non condividere la proposta di riforma del settore forestale, cosi come formulata ed esitata dalla iii commissione attività produttiva dellars.
La sicilia ed i forestali siciliani necessitano di una riforma vera, che mette al centro la tutela del territorio, un grande piano di forestazione della sicilia e l’allargamento delle competenze che passa da una concreta, progressiva e rapida stabilizzazione dei lavoratori.
La lotta ai cambiamenti climatici si pratica con atti concreti programmando un piano di piantumazione di alberi e stabilizzando il lavoro.
Per queste ragioni, a partire da lunedi 24 gennaio 2022, nel rispetto delle norme anticovid, attiveremo un presidio permanente dinanzi la sede dellars, chiedendo sin da ora di essere ricevuti ed ascoltati il presidio ad oltranza si protrarrà fio a quando, al disegno di legge, non saranno apportate
le modifiche che ci convinceranno.
Da tempo proponiamo solo due fasce di garanzia: 151 giornate annue e tempo indeterminato, cosi come condiviso in tante assemblee con i lavoratori e con le amministrazioni comunali della sicilia.
In assenza di riscontro non escludiamo, pandemia permettendo, la mobilitazione di tutti i forestali siciliani.

What do you think?

-1 points
Upvote Downvote

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Roberta Metsola è l’erede di Sassoli al Parlamento europeo. “Onorero David”

Scivola da un terreno scosceso. Muore un operaio Forestale a Randazzo (CT)