in , , ,

Germania.1.226 in un giorno, mai così alti dal 9 maggio. Portavoce Merkel : “Siamo preoccupati”

Nella regione di Bruxelles mascherina obbligatoria in tutti i luoghi pubblici, di fronte a un tasso di crescita dei casi importante in una regione di 1,2 milioni di abitanti. Record di decessi nello stato australiano di Victoria. Quasi mille vittime in 24 ore in Messico. Mentre è nuovo record di contagi in Romania

La Germania trema di fronte a una nuova impennata di casi di coronavirus, che riporta il Paese ai livelli di inizio di contagio delle prime settimane di maggio. Nelle ultime 24 ore il Robert Koch Institut ha ufficializzato 1.226 positività dopo i 966 di martedì mattina e diversi giorni di allarmanti bollettini con oltre mille contagi. Era dal 9 maggio che non si registravano così tante nuove infezioni in un solo giorno. Dall’inizio della pandemia, in Germania sono state 218.519 le persone che hanno contratto il Covid, 9.207 di queste sono decedute e 198.800 sono invece guarite dopo essere state colpite dal virus. L’aumento dei contagi “preoccupa e deve preoccupare”, ha detto il portavoce del governo tedesco, Steffen Seibert, sottolineando che “non si registrano al momento grandi focolai, ma ce ne sono di piccoli e medi in tutto il Paese”, con i nuovi contagi che interessano soprattutto i giovani. Mentre il Robert Koch ha fatto sapere che il vaccino potrebbe essere disponibile in autunno.

Ma la preoccupazione riguarda tutta l’Europa centrale. Dopo l’allarme del premier francese, che ha parlato di “direzione sbagliata” e “rischio alto” di una seconda ondata, spingendo per maggiori controlli sull’uso della mascherina, anche il Belgio fa i conti con un nuovo aumento di casi.

Così la regione di Bruxelles ha stabilito l’obbligo dell’uso della mascherina in tutti i luoghi pubblici, rendendo ancora più stringenti i criteri adottati finora dal governo centrale: la nuova misura riguarda i 19 comuni della regione di Bruxelles ed è stata presa alla luce di un aumento dei contagi oltre la soglia dei 50 al giorno per 100mila abitanti, vale a dire più di 600 nuovi casi ogni 24 ore su un territorio di circa 1,2 milioni di abitanti. L’11 luglio scorso era stato introdotto su tutto il territorio nazionale l’obbligo della mascherina nei luoghi pubblici al chiuso e dal 24 luglio la mascherina in Belgio era diventata obbligatoria in tutti i mercati all’aperto e nelle strade dello shopping solitamente affollate.

Anche in Romania si registra un nuovo record. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 1.415 nuovi casi di coronavirus. Il numero totale di infetti dall’inizio della pandemia è salito a 65.177.

Intanto continua la diffusione del virus sul territorio degli Stati Uniti. Martedì gli Usa hanno registrato 46.808 nuovi casi e altri 1.074 morti: è quanto emerge dai conteggi della Johns Hopkins University. I dati portano il totale dei contagi dall’inizio della pandemia a quota 5.141.208 ed il totale dei decessi a 164.537. Ed è record di vittime anche nella regione Victoria dell’Australia: lo Stato australiano ha registrato 21 decessi nelle ultime 24 ore, il livello più alto dall’inizio della pandemia. Il nuovo dato porta il bilancio delle vittime nello Stato a quota 267. Allo stesso tempo, sono stati registrati 410 nuovi casi, per un totale di 15.251 contagi. A livello nazionale le statistiche della Johns Hopkins University indicano che ad oggi in Australia si registrano 22.127 infezioni, inclusi 352 morti.

La situazione è critica anche in Messico: nelle ultime 24 ore, come ha spiegato il sottosegretario per la prevenzione e la promozione della salute del governo messicano Hugo López-Gatell, si sono registrate 926 vittime e 6.686 nuovi contagi. Sono invece 2.422 le morti sospette, sulle quali si sta indagando per verificare un eventuale legame con la pandemia. López-Gatell si è poi detto “sorpreso, come ha sorpreso l’Organizzazione mondiale della Sanità”, dal nuovo vaccino russo. E ha sottolineato che “non è possibile iniziare a utilizzare un vaccino se non sono stati completati gli studi in modo soddisfacente, per questioni etiche e di sicurezza”.

In Israele, invece, sono stati 1.875 i nuovi casi di infezione. Il totale delle infezioni, da inizio pandemia, è arrivato a 86.959, mentre il bilancio delle vittime ad ora è 622. In ospedale ci sono 793 persone, di queste 377 sono in gravi condizioni e 110 in ventilazione. Per quanto riguarda la situazione di alta positività a Gerusalemme, il Commissario speciale per la lotta all’infezione Ronni Gamzu ha sottolineato che “ogni altra città nel mondo con quel tasso sarebbe in lockdown. Questa sarebbe l’unica opzione ovunque”.

Iran – Il Paese ha registrato altri 2.510 casi di Covid-19 e 188 decessi nelle ultime 24 ore, secondo quanto reso noto dalla portavoce del ministero della Sanità, Sima Lari. Il numero totale dei contagi sale così a 333.699 e quello delle vittime a 18.988.

Filippine – Il presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte, si è detto disponibile a fare da “cavia” per il vaccino russo ‘Sputnik V’. Lo ha annunciato il suo portavoce Harry Roque, sottolineando che il presidente – noto per alcune dichiarazioni controverse – non stava scherzando.
Duterte, secondo il portavoce, ha spiegato di avere “enorme fiducia” negli sforzi russi per fermare i contagi. “Sarò il primo a sperimentare” il vaccino, ha detto il presidente, mentre Roque ha sostenuto che a causa della sua età avanzata “può sacrificare la sua vita per il popolo filippino”.

India – Il Paese ha superato quota 2,3 milioni di contagi da Covid-19 con 60.963 nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore. Il bilancio delle vittime è di 46.091 dall’inizio della pandemia, con 834 nuovi morti. L’India ha il terzo maggior numero di casi dopo Stati Uniti e Brasile, ma ‘solo’ il quinto più alto numero di vittime e le autorità affermano che il tasso di mortalità è sceso al di sotto del 2% per la prima volta.

Russia – La Russia ha superato quota 900mila casi di Covid-19 dall’inizio della pandemia. Secondo i dati riportati dalla Johns Hopkins University, nel Paese sono stati registrati 900.745 infetti e 15.231 morti. La Russia è attualmente il quarto stato al mondo per numero di contagi dopo Stati Uniti, Brasile e India

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Tamponi rapidi per chi arriva da Spagna e Grecia. Ad horas il provvedimento del governo

Buongiorno Edicola. Le Prime Pagine di oggi 14 Agosto