in , , , , ,

Giornata dell’Albero: Tre Abies Nebrodensis nel bosco didattico di Perugia


Sabato 20 novembre l’Associazione Pefc Italia, Programma di Valutazione degli schemi di certificazione forestale, organizza due eventi legati alla Giornata dell’Albero:
la mattina alle 11:00 verranno messi a dimora nel Bosco didattico di Perugia tre Abies nebrodensis alla presenza del Presidente del Parco delle Madonie, Angelo Merlino, che donerà le tre piante alla presenza dell’Assessore Otello Numerini e del Consigliere Paolo Befani.
“La festa dell’Albero – spiega il presidente Angelo Merlino – che il Parco delle Madonie, associato al Pafc, celebra in Umbria vuole essere un messaggio forte per la salvaguardia dei nostri Boschi e di tutti gli alberi. I tre Abies nebrodensis che saranno messi a dimora qui a Perugia sintetizzano gli sforzi, il sacrificio e il lavoro di tutti coloro che ogni giorno si impegnano per la salvaguardia dei nostri alberi. Dagli studiosi ai semplici cittadini. Siamo il primo Parco del Sud Italia ad aderire a Pefc e questo traguardo è oggi importante per il territorio madonita e anche per tutto il patrimonio forestale regionale. Festeggiamo così in maniera concreta questa giornata dell’Albero”.
L’Abies nebrodensis è inserito nella lista delle 50 specie botaniche più minacciate dell’area mediterranea. Considerato estinto, è stato riscoperto nel 1957 nel Parco delle Madonie, dove ne sono rimasti 30 esemplari. Per questo il Parco delle Madonie ha avviato un progetto europeo, il Life4 Fir (foto del referente del progetto, il dott. Peppuccio Bonomo), per la sua salvaguardia. Il Comune di Perugia si affianca al Parco delle Madonie nella conservazione ex-situ di questa specie endemica e in grave pericolo di estinzione.
Il pomeriggio alle 15,30 verrà messa a dimora nel Parco Pascoletti un Ginkgo biloba, nato dal seme di un albero sopravvissuto all’esplosione di Hiroshima.
Entrambe le iniziative sono condotte e finanziate dal Pefc Italia che ha la sede del Segretariato Nazionale a Perugia, con il sostegno morale del Comune di Perugia.
Il Pefc Italia è un’associazione senza fini di lucro che costituisce l’organo di governo nazionale del sistema di certificazione Programme for Endorsement of Forest Certification schemes, cioè il Programma di Valutazione degli schemi di certificazione forestale.
Partecipano allo sviluppo del Pefc Italia i rappresentanti dei proprietari forestali e dei pioppeti, dei consumatori finali, degli utilizzatori, dei liberi professionisti, del mondo dell’industria del legno e dell’artigianato, delle organizzazioni ambientaliste, delle Pubbliche Amministrazioni, delle Cooperative, Organismi di Certificazione, del mondo della Società Civile.

Il Bosco didattico di Perugia, un’area naturalistico-ambientale di circa 80.000 m² di proprietà comunale, ha lo scopo di promuovere la conoscenza e la valorizzazione dell’ambiente, con particolare interesse per il mondo vegetale.
All’interno sono presenti più di 1.000 specie botaniche arboree, arbustive ed erbacee, appartenenti a circa 150 famiglie diverse. Vi sono inoltre due serre dedicate alle piante succulente (piante grasse), una serra dedicata agli agrumi, una grande serra a cupola con piante tropicali e un’altra con piante degli ambienti subtropicali.
Completano la struttura due laghetti con piante acquatiche, un roseto con oltre 300 varietà di rose antiche e moderne, un grande spazio dedicato alle piante erbacee perenni, un frutteto con varietà di antica coltivazione, un modello di bosco planiziale e uno di bosco ripariale.

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

ARS Sicilia. Dalla variazione del bilancio arrivano 18 mln per i Forestali

Nuovo picco di casi di Covid in Italia: 11.555 in un giorno. Si va verso il ‘Super green pass’