in , ,

I punti del nuovo DPCM su riaperture

Giuseppe Conte nuovamente in conferenza stampa oggi, sabato 16 maggio, ha illustrato le novità contenute all’interno del nuovo DPCM a tema riaperture dal 18 maggio.

Dopo l’intesa sul decreto legge sulle riaperture, arrivata questa notte, Conte è tornato a parlare alla popolazione tramite conferenza stampa per presentare un nuovo DPCM (decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri) contenente ulteriori disposizioni sulle riaperture delle attività e gli spostamenti tra regioni, ad aggiornamento di quanto previsto già nel testo ufficiale del decreto sulle riaperture.

Nuovo DPMC, riaperture dal 18 maggio: le novità annunciate da Conte

Il nuovo DPCM contiene le norme attuative del decreto legge sulle riaperture. «Affrontiamo la Fase 2 con fiducia», spiega il premier, che aggiunge: «Abbiamo predisposto piano nazionale di monitoraggio con dati delle Regioni».
«Affrontiamo un rischio calcolato, la curva epidemiologica potrà tornare a salire», per questo motivo, secondo il premier, è essenziale la collaborazione con le Regioni .

Di seguito i contenuti del discorso di Giuseppe Conte in sede di conferenza stampa oggi, 16 maggio:

  • Da lunedì ci si sposterà all’interno delle regioni senza autocertificazione, si potrà andare dove si vuole
  • riprendono incontri con gli amici
  • divieto di uscire di casa per chi è COVID positivo o ha sintomi riconducibili
  • divieto di assembramento
  • rispettare distanza di sicurezza di 1 metro
  • portare sempre con sé la mascherina, si raccomanda di indossarla sempre quando non si possono rispettare le distanze
  • spostamenti tra regioni vietati fino al 3 giugno. In prospettiva positiva, da quella data torneremo a muoverci in Italia senza limitazioni
  • dal 3 giugno si potrà viaggiare e arrivare in Italia senza obbligo di quarantena
  • dal 18 maggio riaprono i negozi di vendita al dettaglio e attività di cura della persona, bar, ristoranti, pub se le Regioni tengono sotto controllo la curva epidemiologica e le misure di sicurezza. (Per approfondire: Cosa riapre il 18 maggio: lista attività e nuove regole, regione per regione)
  • aperti stabilimenti balneari
  • dal 18 maggio riprendono anche le messe
  • riprendono gli allenamenti degli sport di squadra; nessuna data sulla riapertura della Serie A di calcio
  • riaprono i musei
  • dal 25 maggio riaprono palestre, piscine, centri sportivi
  • dal 15 giugno riaprono cinema, teatriattività ludiche ricreative per bambini
  • tutte le attività devono seguire le linee guida e le misure di sicurezza
  • specifiche misure per disabili, favorendo l’intervento degli accompagnatori
  • procedendo alla riapertura delle attività produttive con prudenza,
  • nei prossimi giorni parte la sperimentazione della app Immuni.

«Il decreto rilancio non può essere la soluzione a tutti i problemi, ma stiamo dando una mano a chi deve ripartire», aggiunge Conte.

«Stiamo lavorando sul decreto semplificazioni, con l’obiettivo di rendere più rapidi e trasparenti processi amministrativi, così da accelerare la ripresa economia e sociale.
Il progetto è avere un’Italia più verde e digitalizzata
».

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Ecco il nuovo decreto legge

Dopo la conferenza in tv la rivolta delle regioni a tarda notte: “L’accordo non regge”. La trattativa nel cuore della notte. Alle 03.20 accordo