in , , ,

Il coprifuoco a Natale e Capodanno potrebbe essere anticipato alle 21

Altro che allentamento delle restrizioni, il coprifuoco a Natale e Capodanno potrebbe essere anticipato alle 21. È questo l’orientamento del governo nel gioco del nuovo vertice tra il premier Giuseppe Conte e i capidelegazione della maggioranza, slittato per la nomina di Agostino Miozzo a commissario alla sanità in Calabria.

Entro il 3 dicembre dovrà essere emanato il nuovo Dpcm che andrà in vigore dal giorno successivo sulle regole anti-Covid e il governo inserirà norme ad hoc per la notte di Natale e quella di San Silvestro. Secondo la Stampa l’idea, con placet del Cts, è di anticipare il coprifuoco alle 21. Ma restano possibili deroghe sulla messa della mezzanotte.

Sugli spostamenti potrebbe passare la linea di divieti diversi da territorio a territorio, e si pensa già a un aggiornamento del Dpcm verso il 19-20 dicembre. Tra le ipotesi al vaglio la possibilità di spostarsi nelle regioni in fascia gialla tra i parenti di primo grado. E cene e cenoni? Potrebbe essere introdotto il numero chiuso “6 più 2”, dove i primi sono gli ospiti e i secondi la coppia padrona di casa. Previste deroghe allo shopping natalizio nei giorni antecedenti alle festività. 

Tra le misure che Conte e Speranza tra gli altri stanno studiando c’è la linea dura per chi sceglierà di andare all’estero per le vacanze natalizie. Al ritorno in patria lo attenderà una quarantena obbligatoria di due settimane, riporta il Corriere. E la lista dei paesi a rischio si allungherà ulteriormente. 

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Raggiungere le seconde case durante le feste di Natale, non sarebbe di per sé un problema, ma….

RealTimeNews. Stipendi lavoratori Forestali Siciliani