in , , , ,

Il Ministro firma l’ordinanza. Stop all’uso all’aperto della mascherina dal 28 giugno

“Ho appena firmato un’ordinanza che permette di non usare la mascherina all’aperto” dal 28 giugno. Lo ha annunciato  il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenuto a Cartabianca su Rai3. “La mascherina è e resta uno strumento fondamentale – ha detto -. Ho appena firmato un’ordinanza dove si dispone che cade l’obbligo di usarla sempre all’aperto. Ma bisogna averla sempre con sé e usarla se non si può rispettare il distanziamento e se c’è rischio di assembramenti. Resta un punto fondamentale della nostra strategia”. “E’ vero che i nostri numeri sono migliori rispetto a un mese fa, ma – ha avvertito il ministro – non dobbiamo considerare chiusa la partita”. L’ordinanza è valida fino al 31 luglio 2021.

Mascherina resta strumento fondamentale
“Ci siamo fatti guidare dai nostri scienziati, abbiamo seguito un percorso graduale di prudenza. I numeri del contagio ci stanno dando ragione. Dobbiamo continuare con prudenza e gradualità, ma la mascherina resta uno strumento fondamentale. Oggi possiamo permetterci qualche libertà in più, ma dobbiamo continuare su questa strada”.

Stato di emergenza
Sulla eventuale proroga dello stato di emergenza in scadenza il prossimo 31 luglio, “faremo una valutazione nei giorni precedenti. Ora manca ancora un mese, vedremo la situazione e decideremo in Cdm”.

Riapertura scuole
Sulla riapertura delle scuole a settembre “sono fiducioso che a settembre possa essere in presenza per ogni ordine e grado, se non ci sono stravolgimenti dal punto di vista delle varianti”.

Attenzione a variante Delta
“Io penso che la questione della variante Delta vada seguita con la massima attenzione, dall’ultima verifica abbiamo visto che solo l’1% dei casi in Italia riguarda la variante Delta, ci aspettiamo che aumenterà, ma la dobbiamo seguire con la massima attenzione”.

Spostare la finale Euro2020
“Non c’è dubbio che bisognerà vedere i dati, credo che il presidente del Consiglio abbia detto cose di buonsenso”. Così poi Speranza, commentando l’ipotesi di spostare la finale degli Europei di calcio. “Ieri Draghi e la cancelliera Merkel hanno lanciato un messaggio che condivido; non dobbiamo considerare chiusa la partita, dobbiamo tenere un livello di attenzione alta e con in piedi ben piantati per terra”.

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Speranza: “La variante Delta và seguita con attenzione. Ci aspettiamo dei casi”

Richiamo Astrazenenca under 60. I medici di base contro Draghi. “Non firmiamo il consenso per la secondo dose”