in , , , ,

Incendi in Puglia. Divorata macchia mediterranea, intervento di due canadair

La calda stagione degli incendi boschivi e delle aree di macchia mediterranea ha già  preso avvio e anche in questo fine settimana l’attività delle squadre dei vigili del fuoco del comando di Lecce e dei vari distaccamenti territoriali è stata a pieno regime con decine di interventi. Situazione più complicata quella che dalla tarda mattinata di oggi ha interessato le zone di “macchia” della collina a ridosso della litoranea tra Tricase porto e la marina di Andrano.

Complice anche le folate di vento, spirate sul promontorio lungo la costa adriatica a ridosso delle aree ricomprese nel parco Otranto-Santa Maria di Leuca, le fiamme si sono alimentate per diverse ore, distruggendo ampie aree di vegetazione di macchia mediterranea e anche alberi d’ulivo e nel pomeriggio è stato necessario far intervenire due mezzi canadair per impedire l’avanzata delle lingue di fuoco. L’incendio ha preso l’abbrivio nella zona alle spalle del camping San Nicola per arrivare a ridosso della Torre del Sasso.

Il rogo si è propagato velocemente, in direzione anche delle abitazioni, e per questo il coordinamento delle operazioni di spegnimento ha ritenuto necessario far intervenire i due mezzi aerei dei vigili del fuoco. Le operazioni di spegnimento da terra hanno invece visto impegnate, per diverse ore, le squadre del distaccamento di Tricase, già reduci da un altro intervento impegnativo, in mattinata, nelle zone rurali a ridosso della provinciale Montesano-Ruffano.  

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Palmeri: “I Droni dell’Assessore Cordaro ? Inadeguati e insufficienti”

Calabria verde lancia l’allarme: «C’è carenza di lavoratori forestali