in , , , , ,

Incendi nel Palermitano. Interessati anche alcuni comuni delle Madonie

Prevenzione incendi ancora al palo per la Regione Sicilia che mette in evidenza così come gli altri anni, la lentezza burocratica di un settore ceh molto deve dare in previsione organizzativa, e risolutiva ad un problema annuale come quello degli incendi. Lavoratori forestali in Sicilia ancora a casa, con ripresa di attività lavorativa per fine mese e preoccupazioni territoriali visibili su pulizia e cura di boschi, molto spesso sono soggetti a piccoli mutamenti o cause principali di roghi.

Giornata di roghi quella di ieri nel territorio siciliano. Già la Protezione Civile aveva diramato un comunicato di rischio incendi e le previsioni non sono tardate ad arrivare. Roghi sono divampati nella zona di Belmonte Mezzagno, Altofonte, nello stesso punto dello scorso anno con danni per diversi ettari di macchia mediterranea.

Pompieri intervenuti precedentemente anche in altri incendi di Poggio ridente tra Cardillo e Pizzo Sella nel Palermitano. Anche il territorio delle Madonie ha avuto i suoi dispiaceri con i Comuni di Geraci Siculo,Castelbuono e Isnello che sono stati vittime delle ondate di calore che ha interessato i comuni più esposti alle alture.

Antonio David

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

120 sensori su alberi per frenare gli incendi. Nasce sala di controllo “anti fuoco”

A rischio il servizio aereo di prevenzione incendi in Calabria. Ritardi sui bandi di gara