in , ,

“Intimidazioni vigliacche nei confronti dei lavoratori Forestali”. Tommaso Fonte di Articolo1 si allinea allo studio Fasano

Il Presidente di Articolo1 Tommaso Fonte in merito alla questione dei forestali siciliani

Questa è una situazione che già Articolo1 aveva denunciato qualche tempo addietro è che nelle parole del avvocato Fasano peraltro, diciamo di altra realtà territoriale, conferma quanto noi avevamo in precedenza denunciato. E’ del tutto evidente che nel momento in cui si diffondono sulla rete questo tipo di comunicazione e messaggi di autorevoli avvocati che ritengono di dover lanciare all’opinione pubblica un grido d’allarme di questa natura, pensiamo che sia importante e doveroso che, anche le autorità competenti attenzionino questo tipo di questione che viene ormai pubblicamente denunciata e si attivino nell’ambito di ciò, che sono le loro competenze, al fine di dover di poter verificare, riscontrare oggettivamente queste denunce.

Da parte nostra non solo vigileremo e continueremo a vigilare rispetto a questo tipo di situazioni e in qualche misura attraverso un contatto diretto, e cercheremo di avere anche con lo studio legale dell’avvocato Fasano di acquisire tutti gli elementi di conoscenza affinché, compiutamente possiamo rivolgere tutti gli elementi che abbiamo acquisito di questi gravi fatti all’autorità giudiziaria competente. Aggiungo soltanto che, questo tipo di atteggiamento assunto da parte di qualche sindacato è da qualche sindacalista, relativamente a questo tipo di questioni, evidenzia sostanzialmente la sconfitta. Diciamo ciò, perché è del tutto evidente che se sia la Corte giustizia europea, sia Tribunali italiani sanciscono l’illegittimità della abusiva reiterazione del termine dei contratti precari che, per decenni si sono susseguiti all’interno della Regione Sicilia, per ciò che riguarda i lavoratori forestali, ed è tutto evidente che la strategia contrattuale adottato da qualche sindacato su questo versante è stata dichiarata illegittima e fallimentare, per cui diventa assolutamente indispensabile un cambio di rotta rispetto alla linea fino a oggi perseguita, con la stabilizzazione dei lavoratori e dall’altro lato con il loro diritto sancito da norme costituzionali di poter agire per le vie legali per il riconoscimento del risarcimento del danno, oltre che dalla conversione rapporto di lavoro.

Quindi diciamo e pensiamo che sia indispensabile proseguire sulla strada sulla strada già tracciata, perché queste intimidazioni vigliacche che si fanno nei confronti di questi lavoratori abbiano definitivamente fine”.

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Musumeci: “Il Decreto legge sui Forestali sara’ pronto entro un mese

Buongiorno News. Le Prime Pagine di oggi 14 Febbraio