in , , ,

Italia divisa in due. Esondazioni al Nord, incendi al Sud

Dalle ondate di caldo afose e incendi al Sud, alle esondazioni e violente piogge del Nord. Questo è il verdetto di una penisola divisa in due a dove i malumori da entrambe le situazioni portano a malcontenti e danni su tutto ciò che si prospetta davanti. Una natura che è cambiata da un bel po e dove le precauzioni da prendere a volte non bastano per arginare i problemi.

Danni a Milano dove è esondata il Seveso, con problemi ingenti su auto ove i Vigili del Fuoco hanno lavorato per tutta la notte. Il forte vento ha provocato la caduta di alberi nella zona ovest di Milano che è stata quella maggiormente flagellata dalle forti precipitazioni . Diversi gli alberi precipitati, così come sono state danneggiate le auto in sosta.


È caldo record in Puglia, dove sono stati registrati ben 38 gradi per non parlare degli incendi di Palermo,Messina e province. . Temperatura anomale anche nelle città siciliane, con canadair in azione per domare le fiamme che stanno interessando diverse zone della provincia siciliana. Giovedì 14 maggio sono stati segnalati incendi nella zona di Baida. Colpiti Monte Cuccio, San Martino e Villagrazia. Per arginare gli incendi sono arrivate sul posto anche diverse squadre dei vigili del fuoco del comando di Palermo. Centinaia le telefonate di allarme da parte dei residenti. La Protezione Civile denuncia: “Sono roghi dolosi“.

Oggi 15 maggio la città di Palermo si è svegliata avvolta da una nube nera.Il fumo copre il cielo della provincia e altri focolai si registrano a Caccamo, a Giardinello e a Monreale dove il consigliere comunale, Flavio Pillitteri sul posto dell’incendio ha dichiarato. “Siamo stanchi di assistere sempre a questi incendi nel nostro territorio, soprattutto su San Martino delle Scale. Ringraziamo tutti coloro che si sono adoperati per lo spegnimento di questi incendi dolosi”. Poi i ringraziamenti al “sindaco Alberto Arcidiacono che ha seguito costantemente le fasi dello spegnimento dei roghi”. Quindi ha fatto sapere: “Con me erano presenti gli assessori Deliseo e Taibi”.

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Le operazioni dei Carabinieri della Forestale. Scoperto responsabile incendio boschivo a Barberino di Mugello

Covid-19 e foreste, PEFC: la filiera del legno non si è fermata e si reinventa per la Fase 2