in , , ,

La Corte dei Conti impone la Sicilia a tagli per centinaia di milioni. Forestali e Comuni in “pole position”

Palermo– Come sempre in perfetta sintonia, si inizia a mettere in atto il taglio di circa 500 milioni da parte del governo regionale siciliano. La Corte dei Conti ha dato precise indicazioni sull’attuale situazione dell’attuale governo e dunque ha precisato che la Regione dovrà trovare due miliardi molto presto. Un miliardo di entro il 2019, un altro miliardo entro il 2021.

La questione del disavanzo, è infatti centrale. Le Sezioni riunite confermano che nel 2018 si è registrato un maggiore disavanzo di oltre un miliardo. Questo disequilibrio fra le spese e le entrate,come detto, andrà spalmato nel 2019, nel 2020 e nel 2021 a quote quindi di oltre 300 milioni all’anno.  Non è stato recuperato il disavanzo di 580 milioni che andava coperto lo scorso anno. Inoltre 187 milioni andavano recuperati in forza del disavanzo del 2017. Dunque, essendo corta la coperta non possono essere fatti miracoli attuali, così come ha sempre accennato il presidente Musumeci nei suoi discorsi, a partire dal suo insediamento anni or sono.

Dunque, debito da spalmare negli anni e tagli per circa 500 milioni di euro così come previsto e presa d’atto che metteranno a dura prova la categoria dei precari a partire dai Forestali,Comuni,enti collegati che già sono con “le pezze” di proprio e dunque penalità che và ad aggiungersi alle tante situazioni che puntualmente si presentano. Forestali,categoria che deve sempre combattere per un qualcosa che non ha e, i tagli tanto paventati possono mettere in ginocchio la categoria che ha già tante problematiche di suo. Appena si prevede una situazione migliorativa (riforma del comparto) subito si mette “il carico” per ammazzare definitivamente le speranze per tante famiglie.

Si attende dunque l’evolversi della situazione e capire come si comporteranno gli assessori Bandiera e Cordaro e se manterranno oggi ciò che si prevedeva fino a qualche mese addietro. Certamente non saranno rose e fiore e quindi non è il caso nemmeno di restare a guardare in un mondo in cui la tutela ormai si è persa in modo vertiginoso

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Palermo. Tampone positivo per la turista bergamasca ricoverata all’ospedale Cervello

Turista positiva al Coronavirus a Palermo. Bocche cucite nell’hotel dove pernottava con amici